Passa ai contenuti principali

Post

Intervistiamo i Reasons Behind!

Ciao, innanzitutto grazie per concederci questa intervista. Iniziamo. La prima domanda riguarda la vostra storia con il mondo del rock, come lo avete scoperto,e come vi ci siete innamorati? Considerato che l’età dei membri della band varia parecchio, la risposta a questa domanda non può essere univoca, perché ciascuno di noi ha vissuto una fase diversa della continua evoluzione del rock, anche se magari solo per qualche anno. Il nostro chitarrista Gabriele, ad esempio, è degli anni 80 e ha vissuto il periodo in cui il video musicaleè diventato mainstream, scoprendo band come Europe, Queen o anche Bon Jovi. Michele (il bassista) fa parte di una famiglia in cui non è il solo musicista, quindi la musica lo ha accompagnato fin dalla tenera età, mentre per il nostro batterista Andrea la cosa è stata un po’ più di stomaco, visto che comprò il suo primo CD degli Iron Maiden perché attirato dalla copertina. Elisa è invece un caso un po’ più particolare, essendosi avvicinata al mondo del rock/m
Post recenti

Intervista dal Brasile : Thales Carosia dei Inanimalia!

Ciao e grazie per l'intervista. Thales Carosia: Ciao! Grazie per l'invito e per averci ospitato dai Inanimalia! A partire dalla fondazione della tua band dove, quando e perché?! La band ha iniziato a Ribeirão Preto – SP in Brasile alla fine del 2015, con me e il nostro ex chitarrista Rafael Cazuza. Qualche tempo dopo, abbiamo iniziato a suonare con Alessandra alla voce e abbiamo iniziato a preparare le canzoni che sono diventate il nostro primo materiale, chiamato “A Message”. Ci siamo incontrati all'USP (Università di San Paolo) e la band inizialmente ha proposto un suono più diretto. Dopo aver completato il nostro primo EP, il batterista Vagner Venâncio si è unito alla band. Da questa formazione nacque l'album Intrínseco e poi Rafael Cazuza lasciò la band. Attualmente abbiamo Victor Prado e Marcelo Gratão alle chitarre. Che ne dici della tua ultima canzone "Homo Divinus"? , pensiamo sia fantastico e meriti di essere ascoltata qui in Italia. Grazie, sono c

Wave Of Rock by@nico.free.life : Greta Van Fleet

Buongiorno miei amatissimi Rockers,caldo è...dalle mie parti si muore 😅 e comunque con questo clima di fuoco un bel gruppo fresco fresco ci sta proprio bene...che ne dite?? La band di oggi non è solo fresca ma anche giovane...sono in quattro... tre sono fratelli ed uno no...ed è il  batterista.... immagino avrete già capito di chi sto parlando....sì ...sono proprio loro i Greta Van Fleet! Quattro ragazzi del Michigan che sono riusciti a portare un rock duro e puro, old style, nelle classifiche di Spotify e non solo, mainstream dell'hip hop  non solo sul rock ma anche sul pop. I membri sono Josh Kiszka il cantante, Jacob Kiszka il chitarrista, Samuel Kiszka tastierista e Daniel Wagner il batterista, nati nel 2012 in Michigan.  Il loro successo non è stato imminente ma al contrario dopo alcuni primi singoli di scarso successo nel 2016 la band decide di puntare sul brano " Highway Tune", grazie a questa canzone firmano il loro primo contratto e nel 2017 debuttano con un pri

Intervista a Greg Turini

Ciao, Partiamo dalla fondazione della tua band dove, quando e perché?! Ho iniziato il mio progetto solista all'inizio del 2021 in Svizzera. L'obiettivo era quello di creare dieci pezzi di batteria accompagnati da musiche tradizionali di diversi paesi dove ho avuto modo di suonare in passato... Che ne dici della tua ultima canzone "Sahara"? , pensiamo che sia incredibile! Grazie! Volevo qualcosa di arioso..e soprattutto che la musica ci facesse viaggiare..Compongo io la batteria e il mio amico Lionel Blanc ha composto la musica per questo pezzo. Qual è l'atmosfera del Rock nel tuo paese, ha molto seguito? Sì, il rock è molto presente qui in Svizzera. I fan ci sono! Raccontaci del tuo paese e delle tue origini come musicista. La Svizzera è un paese molto piccolo, ed è difficile esportare la tua musica, secondo me. Vengo dal mondo del Rock-Metal, poi mi sono disperso in altra musica. Qual è la tua opinione sul rock n roll? Pensi che sia ancora vivo? Penso che sia e r

Cover by @acarugini : Immigrant Song

  Ah-ah, ah! Ah-ah, ah! We come from the land of the ice and snow From the midnight sun where the hot springs flow The hammer of the gods Will drive our ships to new lands To fight the horde, sing and cry Valhalla, I am coming On we sweep with threshing oar Our only goal will be the western shore Ah-ah, ah! Ah-ah, ah!   Dite la verità: l’avete letta cantando! Anche chi non è un appassionato di rock avrà sicuramente sentito il mitico urlo di Robert Plant che apre Immigrant Song il singolo dei Led Zeppelin, pubblicato il 5 novembre 1970 come unico estratto dal loro terzo album in studio: Led Zeppelin III. Si tratta del brano d'apertura dell'album ed è stato composto da Jimmy Page e Robert Plant durante una tournée del gruppo in Islanda a metà anni settanta. Il testo è scritto dal punto di vista dei vichinghi e le parole hanno fortemente influenzato le liriche tipiche di ciò che in futuro verrà catalogato come Epic Metal: in una strofa si nomina il mart

Lez Punk by Jo: Summer Songs!

 Hi Punkrockers! Siete pronti per le vacanze estive? Oppure qualcuno si è già dato da fare? Ovunque voi siate spero vi siate portati una chitarra acustica perchè in questo articolo vi elencherò alcune delle canzoni punk in versione acustica più belle da cantare in compagnia! Per iniziare la bellissima "Sorrow" dei Bad Religion dove la grandiosa voce di Greg Graffin viene accompagnata da una rilassante chitarra acustica. "You're Wrong" dei NOFX che con un'incalzante chitarra acustica di sottofondo Fat Mike fa un discorso riflessivo sull'essere nel torto e che probabilmente non lo sapremo mai. Proseguiamo con "Angry Days" dei Lagwagon che si dilettano anche suonare l'ukulele per questa bellissima canzone che, a parer mio, sarebbe perfetta per un falò in spiaggia con gli amici! Una delle mie preferite "Savior" dei Rise Against. Già di per sè una canzone fantastica ma molto di più nella versione acustica con un ritmo di percussioni e

Wave Of Rock by@nico.free.life : Lacuna Coil

Buongiorno amici Rockers eccoci con un nuovo appuntamento e questo articolo sarà tutto all'italiana.... perché anche noi italiani abbiamo un ottima musica rock che ci scorre nelle vene....il gruppo in questione sono i Lacuna Coil!  In un primo tempo nascono come Sleep of Right nel 1994 a Milano per mano di Andrea Ferro il  cantante, Marco Coti Zelati al basso e Raffaele Zagabria chitarra . Successivamente si unirono Claudio Leo, Leonardo Forti e Cristina Scabbia  e nel 1996 la formazione cambia nome in Ethereal e da qui firmarono un contratto con la century media etichetta tedesca nello stesso 1996. Iniziando  due mesi dopo il tour negli Stati Uniti d'America. In seguito il nome Lacuna Coil, ossia spirale vuota, venne adottato perché Ethereal era già in uso da una band Greca. Anno 1997 uscì il primo Ep intitolato " Lacuna Coil", nello stesso anno fecero da supporto ai Moonspell e la primavera successiva girarono l'Europa con i The Gathering.  Il primo album "