Passa ai contenuti principali

Geoff Tate Operation Mindcrime a Genova


Sono passati trent'anni dalla pubblicazione di 
Operation Mindcrime dei Queensryche e il loro ex cantante Geoff Tate sta intraprendendo un tour europeo per riproporre live le canzoni dell'album.
A Genova il teatro Carignano non è certo abituato a grandi eventi Rock ma questa volta la serata del 14 dicembre 2018 verrà ricordata per molto tempo, i non più di trecentocinquanta (il massimo della capienza) spettatori hanno potuto godere di uno spettacolo formidabile apertosi alle 20.45 con il primo gruppo d'appoggio.
I Darkages band italiana tutta metal in grado di scaldare la platea, non ancora al completo, e di preparare gli animi rocknroll per la serata.
A succedersi sul palco poi è stato il turno dei 'Till Death do us part, gruppo stile Evanescente capitanato dalla cantante, nonché figlia di Geoff , Emily Tate in cui spicca la figura del chitarrista Kieran capace di intrattenere la folla con lancio di plettri a profusione e riff ipnotico (sarà parte integrante del concerto degli Operation pochi minuti dopo) e che conferma come in famiglia Tate ci sia più di un attitudine per la musica.



Dopo questi due mini concerti il senso di soddisfazione è già ampio, nulla però a confronto a quello che arriverà dopo. 

Geoff sale sul palco dopo l'arrivo della sua band e esplode la sala quando intona "Anarchy-x", primo dei brani che formarono l'album omonimo della band.


Stupisce come a distanza di trent'anni la voce di Tate sia uguale, se non meglio, a quella che si può sentire sul cd originale, e l'interpretazione che da ad ogni brano, vocalmente e fisicamente, fa entrare in uno stato empatico con lui e la sua band, cosi che le seguenti "Revolution Calling", "Operation Mindcrime" e "Spreading the disease" sono coadiuvante da tutto l'aiuto possibile del pubblico che conosce a menadito ogni strofa del suo LP.


La sua Band merita davvero un plauso speciale, il fatto di essere in sei in uno spazio di poco più di dieci metri quadri e di muoversi con perfetta coordinazione, sarebbe già una cosa che vale punti extra ma è a livello tecnico e di intrattenimento che ci si chiede perché davanti a loro non ci sia almeno un palazzetto gremito di migliaia di persone! 
I chitarristi Scott Moughton e Kieran Robertson hanno dato fuoco alle polveri fin dal primo secondo con i loro continui duelli a colpi di riff, accompagnati dal batterista e dal tastierista, in grado di uniformare perfettamente i suoni e rendere ancora più hard rock ogni brano.


Poi giungiamo al capitolo voce, e qui Tate merita una ovazione (che ci sarà più è più volte durante la serata), non dimentichiamoci che parliamo di un Rocker di quasi sessant'anni ma l'estensione vocale è ancora al massimo dei livelli immaginabili e canzoni come "Suite Sister Mary", "i dont believe in love", "Breaking the silence" e "Waiting for 22" non si possono che immaginare con il suo inconfondibile timbro vocale pari a quello di Rob Heldfort dei Priest.
Il set dura più o meno un ora e mezza, vola via come il vento, quando arriva il momento di "Silent Lucidity", una ballad bella e struggente, che prepara la folla (in piedi da ormai tre canzoni) al gran finale,  tra riff infinti e assoli fenomali Geoff saluta tutti sulle note di  "Empire" e "Jet city Woman", ringraziando Genova e il suo Teatro Carignano, piccolo gioiello, trasformato per una sera nel tempio del Rock!
Il nostro auspicio è che la città possa di nuovo ospitare eventi del genere e che ci sia la possibilità di entrare a fare parte delle location Rock più gettonate anche da altre band, magari per concerti ancora più grandi ma di eguale qualità artistica ai magnifici Operation Mindcrime.



Commenti

Post popolari in questo blog

Intervista alla band francese i ROAH

C iao e grazie per l'intervista. Partiamo dalla fondazione della vostra band dove, quando e perché ?! Pierre :  Mio fratello (Clément Afoumado) e io (Pierre Afoumado) abbiamo fondato la band all'inizio del 2017. All'inizio del 2016, eravamo in diversi paesi, Clément era in Canada e io nel Regno Unito (Londra). Ero in un'altra band a Londra e ho deciso di avviare il mio progetto con Clément per creare qualcosa dalla nostra musica. Nel 2017 siamo tornati in Francia e abbiamo iniziato a lavorare sulla nostra musica e trovare altri musicisti. Juan Barragan, il bassista, si è unito subito dopo e successivamente nel 2018, Quentin Thevenard (voce) e Romuald Carbone (batteria) si sono uniti a noi. Juan era il compagno di classe di Clément e colleghi di Quentin e Romuald Pierre (nell'industria dei videogiochi).    Cosa ci dite della vostra ultima canzone "Old Friend"? Clément È stata scritta qualche anno fa. La canzone parla di amici che hanno preso due strade d

Lez Punk by Jo : Riot Grrrl, Bikini Kill!

Hi Punkrockers ! Dato che questo 25 novembre sarà la giornata mondiale contro la violenza sulle donne ho pensato di portarvi un articolo un po' speciale ;) Voglio parlare del movimento Riot Grrrl e delle sue principali band. Questo movimento ha origine negli anni 90 nelle zone di Washington e comprende tutte quelle punk rock band che trattavano quasi esclusivamente temi come femminismo, stupro, abusi domestici e sessismo. Pochi anni dopo la sua nascita questo nuovo entusiasmo andava spegnendosi ma comunque la sua influenza è presente sia nella cultura indie sia in alcune band di oggi. Uno dei principali gruppi delle Riot Grrrl sono le uniche Bikini Kill, coloro che hanno dato vita a questo movimento. Si formarono a Washington negli anni '90 e sono famose per lo più per loro tipica frase che ripetevano a squarciagola a ogni concerto "Girls to the front" che invitava le donne a stare sotto il palco dando loro così maggiore autorità. Sono riconosciute anche per le loro f

Wave of rock by nico.free.life : Evanescence

Buongiorno carissimi amici rockers...dopo qualche settimana...ci sono e spero che ci siate anche voi...are you ready??....in questo articolo vi farò conoscere un'altra donna dall'animo forte e dalla voce scura e profonda....chi potrà mai essere? Non datata come le altre...ma altrettanto famosa e incisiva nel suo genere....vi dice niente il nome Amy Lynn Lee Hartzler...?ma certamente che si....la bravissima vocalist e frontman degli Evanescence!!  Amy Lee classe 1981 nata a Riverside dal papà John, DJ e appassionato musicista e mamma Sara, un fratello e due sorelle. Amy è un mezzo soprano dal timbro fortemente scuro ma gestisce bene anche le note alte,cantautrice, compositrice, suona il piano, l'organo,la chitarra e l'arpa.  La sua caratteristica passione per il gotico e il vittoriano le fanno creare e gestire con abiti a tema... molto influenzata anche dallo stile del regista Tim Burton. Il gruppo degli Evanescence nasce nel 1995 dall'inc