Passa ai contenuti principali

Rock advice-John Gaar-Roll Like That


Siete alla ricerca di qualcosa di nuovo e alternativo ?
Magari cercate una playlist da mettere in auto mentre viaggiate e stupire i vostri passeggeri?
Trovato! Roll Like That di John Gaar!

Abbiamo avuto modo di ascoltare l'ultimo progetto dell'artista nato in Lousiana e ,sinceramente, non ci capacitiamo del perchè non abbia molta visibilità nel nostro paese e nel mondo.



Il suo lavoro ci ha stupito , ecco il motivo di tanto entusiasmo, Southern-Rock , così è stato etichettato da molti ,ma ascoltandolo ci sono molte influenze che variano dal Blues al Hard Rock più genuino.

Il disco composto da undici tracce fila via liscio come l'olio, si parte con "Camelia" e "Hold On" due pezzi che fanno venire voglia di cercare il testo e iniziare a cantare.

Cercavate il Southern-rock? Ecco un bell'esempio con "Slow Rollin" e "Roll Like That" che da il nome al album.




Prova canora eccelsa dell'artista che ,con l'accompagnamento femminile, trova in "Forbidden Love" la ballad romantica di cui ogni buon album ha bisogno.

Le note si velocizzano e il ritmo sale, trovando in"Zydeco Party" un pezzo ballabile al ritmo di Rock 'n roll!

Il disco termina , dopo "Girls on Fire" e "Best left broken" (in cui ci sono un paio di assoli  memorabili) con "Memphis" città che ha dato molti natali a grandi rockers e che viene omaggiata perfettamente con un Rock caldo e intenso.




Quindi cosa aspettate? Qui sotto avete la playlist, salite in macchina e regalatevi un viaggio alla scoperto di nuovo,intenso, Rock 'n Roll!


Seguite l'artista e supportatelo su: www.johngaar.com

Commenti

  1. Here's the link to the "roll like that" official music video! https://www.youtube.com/watch?v=IYmg_hezg2I
    thank you for the kind words!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Cover! By @acarugini : L' Adagio di Albinoni

Tomaso Giovanni Albinoni è stato un compositore e violinista barocco, nacque a Venezia l’8 giugno del 1671 e vi morì il 17 Gennaio del 1751. Il suo ‘Adagio in Sol minore’ per archi e organo su due spunti tematici e su un basso numerato (Mi 26) e ribattezzato più semplicemente come ‘Adagio di Albinoni’, è in realtà una composizione del musicologo Remo Giazotto pubblicata nel 1958 dalla Ricordi. Esatto! Il famoso Adagio di Albinoni, non è di Albinoni! O meglio, non è tutta farina del suo sacco, ma andiamo per ordine… Remo Giazotto è stato un musicologo, compositore e biografo italiano ed è conosciuto soprattutto per il catalogo sistematico delle opere di Tomaso Albinoni. Durante le sue ricerche sul compositore veneziano, il musicologo trovò tra le macerie della biblioteca di Stato di Dresda, l'unica biblioteca a possedere partiture autografe albinoniane, i frammenti di un movimento lento di sonata (o di concerto) in sol minore per archi e organo. Giazotto dichiarò di aver "ricos

Waveofrock by @nico.free.life : Måneskin "chiaro di luna"

Buongiorno Rockers,allora siete pronti per questo viaggio nella musica rock Italiana...??? Questo articolo ho deciso di dedicarlo  ad una giovane ed emergente rock band italiana che ha trionfato agli Eurovision song contest con una ventata di puro  e fresco rock, portando l'Italia al primo posto in questo triste 2021. Loro si chiamano Måneskin....Chi sono i Måneskin...?? Sono un gruppo musicale rock italiano formatosi a Roma nel 2016 composto dalla voce di Damiano David,dal basso di Victoria De Angelis, dalla chitarra di Thomas Raggi e dalla batteria di Ethan Torchio. Sì sono fatti conoscere nel 2017 partecipando all'undicesima edizione del programma di X Factor,anche se sono arrivati alla seconda posizione hanno firmato un contratto con la Sony Music pubblicando l'EP "Chosen".  Nell' anno 2021 hanno vinto la 71°edizione del festival di Sanremo con il brano "Zitti e buoni" e con questo brano hanno vinto la manifestazione dell'Eurovision Song cont

Lez Punk by Jo : "What a Shame Mary Jane"

Hello Punkrockers! O come direbbe il protagonista di questo articolo, Ciao Fenomeni! Oggi vi presento un cantautore degno di nota e in particolare il suo singolo appena sfornato! Classe 1994, Luca Sammartino è un musicista pop punk lodigiano che si ispira a icone come Green Day e The Struts, ma anche ai classici Elvis Presley e Chuck Berry. Fin da ragazzino è appasionato al rock 'n' roll e tutt'oggi combatte per riportarlo in vita facendosi strada tra la discutibile musica del momento. Infatti nel 2018 decide di fondare 0371 Music Press insieme al suo amico Marco "Fapo" Fapani, un ufficio stampa che si occupa di organizzazione e promozione di eventi musicali. Grazie alla sua nuova band i Fenomeni pubblica il suo fantastico singolo "What a Shame Mary Jane". Con le sue energiche melodie pop punk che sembrano essere appena uscite da un album dei Green Day, Luca ci descrive quella sensazione di solitudine che si prova quando si realizza che quei momenti tran