Passa ai contenuti principali

Rock instruments - Basso - Rickenbacker 4001


Dopo aver parlato nei precedenti appuntamenti di sei corde passiamo ora ad uno strumento che di corde ne ha due in meno, ma è altrettanto fondamentale nel genere rock: il basso!

La Rickenbacker è un’azienda di Santa Ana in California che produce strumenti musicali fondata nel lontano 1931.
La produzione di bassi è iniziata col modello “4000” nel 1957, all’epoca innovativo per design e caratteristiche tecniche: un elemento immediatamente riconoscibile era il singolo pick-up chiamato “horse-shoe” per la forma a ferro di cavallo.

Fu il primo basso della storia “neck-through” ovvero con manico e parte centrale del corpo ricavati dallo stesso pezzo e non uniti successivamente.
Il manico era inizialmente in mogano e le ali del corpo in acero.

Nel 1961 viene presentato il “4001” che presenta un secondo pick-up detto “toaster” per la somiglianza al lato superiore di un tostapane (I due pick-up dalle forme fantasiose furono successivamente sostituiti da pick-up hi-gain con volume di uscita più alto).
Rispetto al 4000 i legni vennero cambiati: manico in acero e tastiera in palissandro (o ebano).

Il suono è molto deciso e il sustain elevato, ideale per fare musica rock in tutte le sue sfaccettature.
Il 4001 è stato prodotto fino al 1981 quando fu rimpiazzato dal “4003”, modello nuovo che in realtà presenta caratteristiche molto simili al precedente.

Proprio il 4001 passò fra le mani di leggende come Paul McCartney dei Beatles e Chris Squire degli Yes.
Quale pubblicità migliore?
E infatti il successo di questo strumento è stato straordinario.
Tantissimi grandi musicisti dagli stili più disparati scelsero questo modello.
Lo hanno utilizzato nel progressive come nel punk, fino al metal! Ecco una lista di artisti (oltre ai due già citati) che ha reso un pezzo di storia il basso Rickenbacer 4001:


Mike Rutherford - Genesis


John Entwistle – The Who


Cliff Burton - Metallica


Geddy Lee - Rush


Glen Matlock – Sex Pistols


Phil Lynott – Thin Lizzy


Roger Waters – Pink Floyd


Lemmy Kilmister – Motorhead



Roger Glover – Deep Purple e Rainbow


Geezer Butler – Black Sabbath



Commenti

Post popolari in questo blog

Lez Rock Mood By @luana.lemme: Back in Black, AC\DC

Ciao a tutti Rockers, è iniziata una nuova settimana e quale modo migliore di cominciare se non ascoltando del buon sano hard rock. Allora partiamo subito alzando al massimo il volume e schiacciando play suù “Back  In  Black”. Il riff di chitarra più famoso nella storia del rock che con solo tre semplici accordi è capace di far muovere qualsiasi persona come il mitico Angus. Il pezzo trasuda di grinta e vitalità e non potrebbe essere il contrario in quanto è stato scritto per ricordare il grande Bon Scott. “Ritorno al nero, colpisco la sacca, sono stato via troppo a lungo e sono contento di essere tornato” – ed è proprio così, la band ritorna in nero ma più forte di prima come se Scott non se fosse mai andato e riesce a trasmettere tutta l’energia con la quale vogliono andare avanti.  Qui c’è lo spirito del rock che difficilmente lascia indifferenti, è uno spirito fatto di riff, birra, Gibson e Marshall, divertimento, notti passate a suonare e a prendere in giro

Lez Punk by Jo : Riot Grrrl, Bikini Kill!

Hi Punkrockers ! Dato che questo 25 novembre sarà la giornata mondiale contro la violenza sulle donne ho pensato di portarvi un articolo un po' speciale ;) Voglio parlare del movimento Riot Grrrl e delle sue principali band. Questo movimento ha origine negli anni 90 nelle zone di Washington e comprende tutte quelle punk rock band che trattavano quasi esclusivamente temi come femminismo, stupro, abusi domestici e sessismo. Pochi anni dopo la sua nascita questo nuovo entusiasmo andava spegnendosi ma comunque la sua influenza è presente sia nella cultura indie sia in alcune band di oggi. Uno dei principali gruppi delle Riot Grrrl sono le uniche Bikini Kill, coloro che hanno dato vita a questo movimento. Si formarono a Washington negli anni '90 e sono famose per lo più per loro tipica frase che ripetevano a squarciagola a ogni concerto "Girls to the front" che invitava le donne a stare sotto il palco dando loro così maggiore autorità. Sono riconosciute anche per le loro f

Wave of rock by nico.free.life : Evanescence

Buongiorno carissimi amici rockers...dopo qualche settimana...ci sono e spero che ci siate anche voi...are you ready??....in questo articolo vi farò conoscere un'altra donna dall'animo forte e dalla voce scura e profonda....chi potrà mai essere? Non datata come le altre...ma altrettanto famosa e incisiva nel suo genere....vi dice niente il nome Amy Lynn Lee Hartzler...?ma certamente che si....la bravissima vocalist e frontman degli Evanescence!!  Amy Lee classe 1981 nata a Riverside dal papà John, DJ e appassionato musicista e mamma Sara, un fratello e due sorelle. Amy è un mezzo soprano dal timbro fortemente scuro ma gestisce bene anche le note alte,cantautrice, compositrice, suona il piano, l'organo,la chitarra e l'arpa.  La sua caratteristica passione per il gotico e il vittoriano le fanno creare e gestire con abiti a tema... molto influenzata anche dallo stile del regista Tim Burton. Il gruppo degli Evanescence nasce nel 1995 dall'inc