Passa ai contenuti principali

It's only rock 'n roll by Paolo Maiorino : Led Zeppelin


Ho scoperto i Led Zeppelin giovanissimo, verso la fine degli anni 70, ma curiosamente è stato nel periodo americano da metà anni 80 che ho veramente approfondito la conoscenza del loro incredibile repertorio. E come succede quando scopri qualcosa di cui esiste già una ricca discografia ho ascoltato random e scriteriatamente tutto quello che riuscivo a trovare . C’era una stazione radio ad Atlanta, credo fosse 96 Rock che trasmetteva abitualmente 10-15 pezzi degli Zeps tutti i santi giorni ! Ed il mio roommate Rick era un super fan! Tornato in Italia nel 1991 rimasi folgorato da un album da solista di Robert Plant, Fate of Nations del 1993. Un album che mi ha veramente cambiato la vita e che non smetterò mai di ascoltare . 

Ho sempre amato la spiritualità di Plant. Anzi, facendo un passo indietro ai tempi di Manic Nirvana mi ritrovai un giorno a Roma a fare da interprete per la sua conferenza stampa. Fate of nations e’ uno dei miei 5 dischi preferiti di sempre . Credo di averlo ascoltato mille volte. Nel 94 in Emi mi occupai delle attività promozionali del disco Coverdale/Page e lavorai con loro due per una due giorni romana. Quello che successe con jimmy Page a Roma però lo terrò ancora riservato . Di tutto di più ! Molti anni più tardi ebbi modo ed occasione per tornare a lavorare con Plant ma da discografico . Non ricordo con esattezza quale disco, sarà stato primi anni 2000. Mi ritrovai a parlargli e gli raccontai quella mia passione per Fate of Nations e che quel disco avesse rappresentato una sorta di colonna sonora del mio matrimonio. Sgrano’ gli occhi e abbracciandomi mi fosse “mi dispiace per Te amico mio”. Tipico humour inglese ! Quel giorno mi racconto’ anche della sua passione per il calcio e per il Wolverhampton Wanderers.



 Mi disse che c’era una storica rivalità con il West Bromwich Albion e quando gli feci notare che i Judas Priest erano originari di quella cittadina, mi guardò con faccia disgustata e poi rise. Mi racconto che quando i suoi figli erano piccoli avevano un passatempo particolare : correre in macchina davanti allo stadio del WBA con il posteriore nudo esporto al finestrino! Anche questo molto British ! Adoro Plant come uomo ed Artista. Un anno andai in macchina nei Paesi Baschi partendo da Brescia e ritorno. 5 mila chilometri! In macchina tutta la discografia dei Led Zeppelin e null’altro !!!

Commenti

Post popolari in questo blog

Cover! By @acarugini : L' Adagio di Albinoni

Tomaso Giovanni Albinoni è stato un compositore e violinista barocco, nacque a Venezia l’8 giugno del 1671 e vi morì il 17 Gennaio del 1751. Il suo ‘Adagio in Sol minore’ per archi e organo su due spunti tematici e su un basso numerato (Mi 26) e ribattezzato più semplicemente come ‘Adagio di Albinoni’, è in realtà una composizione del musicologo Remo Giazotto pubblicata nel 1958 dalla Ricordi. Esatto! Il famoso Adagio di Albinoni, non è di Albinoni! O meglio, non è tutta farina del suo sacco, ma andiamo per ordine… Remo Giazotto è stato un musicologo, compositore e biografo italiano ed è conosciuto soprattutto per il catalogo sistematico delle opere di Tomaso Albinoni. Durante le sue ricerche sul compositore veneziano, il musicologo trovò tra le macerie della biblioteca di Stato di Dresda, l'unica biblioteca a possedere partiture autografe albinoniane, i frammenti di un movimento lento di sonata (o di concerto) in sol minore per archi e organo. Giazotto dichiarò di aver "ricos

Waveofrock by @nico.free.life : Måneskin "chiaro di luna"

Buongiorno Rockers,allora siete pronti per questo viaggio nella musica rock Italiana...??? Questo articolo ho deciso di dedicarlo  ad una giovane ed emergente rock band italiana che ha trionfato agli Eurovision song contest con una ventata di puro  e fresco rock, portando l'Italia al primo posto in questo triste 2021. Loro si chiamano Måneskin....Chi sono i Måneskin...?? Sono un gruppo musicale rock italiano formatosi a Roma nel 2016 composto dalla voce di Damiano David,dal basso di Victoria De Angelis, dalla chitarra di Thomas Raggi e dalla batteria di Ethan Torchio. Sì sono fatti conoscere nel 2017 partecipando all'undicesima edizione del programma di X Factor,anche se sono arrivati alla seconda posizione hanno firmato un contratto con la Sony Music pubblicando l'EP "Chosen".  Nell' anno 2021 hanno vinto la 71°edizione del festival di Sanremo con il brano "Zitti e buoni" e con questo brano hanno vinto la manifestazione dell'Eurovision Song cont

intervista ai gallesi Tribeless!

Cominciamo dalla fondazione della band. Dove, quando e perché? La band si è formata quando Max (batteria) ha incontrato il nostro ex chitarrista su un sito web di musica nel 2017. Ci sono stati alcuni cambiamenti di formazione lungo il percorso, tuttavia ora abbiamo una solida formazione con cui andare avanti. Pensiamo che la vostra ultima canzone "F ormed by us " sia fantastica e meriti di essere ascoltata qui in Italia! Questo significa davvero molto per noi, siamo così felici che vi piaccia il nuovo singolo! Finora siamo stati assolutamente sopraffatti dalla risposta! Com'è la situazione del rock nel tuo paese? Quanto seguito ha? Il rock è molto vivo in Galles, con band come  Those Damn Crows e Florence Black che mostrano cosa può venire fuori da un piccolo paese come il Galles. Ha sicuramente un grande seguito, in tutte le fasce d'età, e con una così ampia varietà di "tipi" di rock oggigiorno, ce n'è per tutti i gusti. Raccontateci del vostro paese e