Passa ai contenuti principali

Ell 'n Rock : Skunk Anansie


Il 1999 per me fu un anno di grandi emozioni... Sapete, ci stavamo avvicinando al 2000 e si stava per accedere ad una nuova era.. Nell'aria c'era eccitazione, paura del futuro ed al contempo felicità....ma eravamo tutti giovani, carichi di sogni ed allietanti prospettive. 

Anche io, come molte mie coetanee, al tempo quindicenni, ero alla scoperta di me stessa.. divisa tra musica rock ascoltata attraverso le orme del papà, sommersa da vinili e registrazioni video vhs, e le discoteche "unz unz" della domenica pomeriggio dove si consumavano i primi limoni duri da pellicola cinematografica negli angoli bui dei divanetti colorati. 

Felicità, strobo,fumi ed emozioni con Gigi d'Agostino in sottofondo ed un lieve giramento di testa dato dalle prime sigarette fumate a bocca. Il proibito dell'innocenza, gli anni più belli e genuini della vita. Ecco cosa significava per me avere 15 anni. 
Nello specifico, del 1999 però, ricordo con particolare fervore, un album che dal momento dell'acquisto, consumai ripetutamente senza sosta. Si, certo era anche l'anno dei Blink 182, dei Red Hot e dei Foo fighters, nulla da dire a riguardo.. ma solo questo album suscitò la mia curiosità più di tutti gli altri in quello specifico anno. Volete sapere il titolo? Era "Post Orgasmic Chill" degli Skunk Anansie. Esatto, proprio loro! Skin, la magnetica pantera nera del rock, dapprima zappingzata unicamente tra i video di MTV con il tormentone Hedonism, iniziai morbosamente ad amarla con il singolo Secretly. 



Una carica mai vista prima, una freschezza croccante all'udito, una grinta ed energia senza eguali da catapultarti totalmente in un vero e proprio Post Orgasmic multisensoriale. Passano gli anni... La band dapprima si scioglie e poi si riunisce carica più che mai.. e finalmente il 6 luglio 2011, sotto la splendida cornice del castello di Udine, assieme al mio adorato papà rocker Arnaldo, conobbi da vicino questo splendido talento innato, che con i suoi occhi ipnotici e carichi di emozioni riuscì a farlo piangere  sulle note di You Saved me. Pazzesco concerto. Pazzesca band. Pazzesca Skin. E pazzesco ricordo. Che porterò per sempre dentro il mio cuore.

Commenti

  1. Era tanto che non leggevo qualcosa di così autentico e personale. Elena ha molto da dire e lo dice col trasporto e il sentimento di chi conosce il contesto descritto......tenetevi stretta elena....bella e brava giornalista musicale.......

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Intervista alla band francese i ROAH

C iao e grazie per l'intervista. Partiamo dalla fondazione della vostra band dove, quando e perché ?! Pierre :  Mio fratello (Clément Afoumado) e io (Pierre Afoumado) abbiamo fondato la band all'inizio del 2017. All'inizio del 2016, eravamo in diversi paesi, Clément era in Canada e io nel Regno Unito (Londra). Ero in un'altra band a Londra e ho deciso di avviare il mio progetto con Clément per creare qualcosa dalla nostra musica. Nel 2017 siamo tornati in Francia e abbiamo iniziato a lavorare sulla nostra musica e trovare altri musicisti. Juan Barragan, il bassista, si è unito subito dopo e successivamente nel 2018, Quentin Thevenard (voce) e Romuald Carbone (batteria) si sono uniti a noi. Juan era il compagno di classe di Clément e colleghi di Quentin e Romuald Pierre (nell'industria dei videogiochi).    Cosa ci dite della vostra ultima canzone "Old Friend"? Clément È stata scritta qualche anno fa. La canzone parla di amici che hanno preso due strade d

Lez Punk by Jo : Riot Grrrl, Bikini Kill!

Hi Punkrockers ! Dato che questo 25 novembre sarà la giornata mondiale contro la violenza sulle donne ho pensato di portarvi un articolo un po' speciale ;) Voglio parlare del movimento Riot Grrrl e delle sue principali band. Questo movimento ha origine negli anni 90 nelle zone di Washington e comprende tutte quelle punk rock band che trattavano quasi esclusivamente temi come femminismo, stupro, abusi domestici e sessismo. Pochi anni dopo la sua nascita questo nuovo entusiasmo andava spegnendosi ma comunque la sua influenza è presente sia nella cultura indie sia in alcune band di oggi. Uno dei principali gruppi delle Riot Grrrl sono le uniche Bikini Kill, coloro che hanno dato vita a questo movimento. Si formarono a Washington negli anni '90 e sono famose per lo più per loro tipica frase che ripetevano a squarciagola a ogni concerto "Girls to the front" che invitava le donne a stare sotto il palco dando loro così maggiore autorità. Sono riconosciute anche per le loro f

Wave of rock by nico.free.life : Evanescence

Buongiorno carissimi amici rockers...dopo qualche settimana...ci sono e spero che ci siate anche voi...are you ready??....in questo articolo vi farò conoscere un'altra donna dall'animo forte e dalla voce scura e profonda....chi potrà mai essere? Non datata come le altre...ma altrettanto famosa e incisiva nel suo genere....vi dice niente il nome Amy Lynn Lee Hartzler...?ma certamente che si....la bravissima vocalist e frontman degli Evanescence!!  Amy Lee classe 1981 nata a Riverside dal papà John, DJ e appassionato musicista e mamma Sara, un fratello e due sorelle. Amy è un mezzo soprano dal timbro fortemente scuro ma gestisce bene anche le note alte,cantautrice, compositrice, suona il piano, l'organo,la chitarra e l'arpa.  La sua caratteristica passione per il gotico e il vittoriano le fanno creare e gestire con abiti a tema... molto influenzata anche dallo stile del regista Tim Burton. Il gruppo degli Evanescence nasce nel 1995 dall'inc