Passa ai contenuti principali

It's Only Rock 'n roll By Paolo Maiorino: Glam rock & Girls

Oggi parliamo di glam rock anni 80! 

A quei tempi, seconda metà del decennio, vivevo negli States e mi dividevo tra il college ed il lavoro di giornalista musicale corrispondente da lì. In quegli anni impazzava il glam, con bands come Motley Crue, Poison, Ratt, Cinderella e decine di altri. 



Ho sempre amato e scritto di rock senza farmi paranoie o pormi limiti e barriere. Certo, potendo scegliere preferivo forme più estreme come il thrash, ma credetemi nel 1986 era semplicemente impossibile ignorare il glam. 

MTV in questo giocava un ruolo fondamentale e le ragazzine costituivano il grosso del pubblico, con la stessa euforia con cui le loro coetanee italiane si dividevano tra Duran Duran e Spandau Ballet..... beh insomma, ci misi poco a capire l’andazzo.



 Le copertine dei due magazines americani di riferimento, Hit Parader e Circus alternavano queste band ad ogni numero. Ma il massimo lo sperimentai sulla mia pelle ad un concerto dei Poison dove mi recai per poter intervistare il cantante Brett Michaels per Metal Shock ed il chitarrista C.C. Deville per la rivista Chitarre. 




Mi recai nel backstage dopo lo show e credetemi non riuscivo a credere ai miei occhi. Un’infiorata di bellissime ragazze in attesa di accedere ai camerini delle stars. Brett era decisamente un sex simbol e si aggirava in camerino a torso nudo, con dei jeans di pelle bianca ed una bandana blu. Mi concesse 10 minuti scarsi perché come disse ridendo doveva occuparsi di altro ..... mi stava venendo il mal di testa. Mai viste così tante belle ragazze tutte insieme ! Prima di salutarmi Brett mi disse che C.C. era in totale ansia perché nella sua carriera nessuno lo aveva mai intervistato per un magazine chitarristico. 

Durante il concerto aveva rotto due corde e mi confesso’ di averlo fatto per la tensione di dovermi poi incontrare dopo...... parlammo di corde e pickup per una mezz’ora intera. Ogni tanto bussavano alla porta e qualche bionda mozzafiato si proponeva e lui la cacciava via brusco “Non vedi che sono con un giornalista italiano?!” Che ridere! 


Qualche anno dopo, credo fosse l’89 ad Atlanta andai ad un Festival glam rock in un posto all’aperto con più di 10 mila spettatori. Cinderella, White Lion, Danger Danger, Enuff’z Nuff.... non volevo crederci ! Giravo backstage in un paradiso di sventole senza precedenti. Naturalmente nessuno di loro musicisti aveva la minima nozione che il termine Glam era stato coniato in Gran Bretagna negli anni 70 ed aveva segnato band  come New York Dolls, Bowie e T-Rex. In quasi n sei anni in America li ho visti dal vivo ed intervistati tutti. I miei preferiti ? L.A.Guns, veramente forti !!!!



Commenti

Post popolari in questo blog

Cover! By @acarugini : L' Adagio di Albinoni

Tomaso Giovanni Albinoni è stato un compositore e violinista barocco, nacque a Venezia l’8 giugno del 1671 e vi morì il 17 Gennaio del 1751. Il suo ‘Adagio in Sol minore’ per archi e organo su due spunti tematici e su un basso numerato (Mi 26) e ribattezzato più semplicemente come ‘Adagio di Albinoni’, è in realtà una composizione del musicologo Remo Giazotto pubblicata nel 1958 dalla Ricordi. Esatto! Il famoso Adagio di Albinoni, non è di Albinoni! O meglio, non è tutta farina del suo sacco, ma andiamo per ordine… Remo Giazotto è stato un musicologo, compositore e biografo italiano ed è conosciuto soprattutto per il catalogo sistematico delle opere di Tomaso Albinoni. Durante le sue ricerche sul compositore veneziano, il musicologo trovò tra le macerie della biblioteca di Stato di Dresda, l'unica biblioteca a possedere partiture autografe albinoniane, i frammenti di un movimento lento di sonata (o di concerto) in sol minore per archi e organo. Giazotto dichiarò di aver "ricos

Waveofrock by @nico.free.life : Måneskin "chiaro di luna"

Buongiorno Rockers,allora siete pronti per questo viaggio nella musica rock Italiana...??? Questo articolo ho deciso di dedicarlo  ad una giovane ed emergente rock band italiana che ha trionfato agli Eurovision song contest con una ventata di puro  e fresco rock, portando l'Italia al primo posto in questo triste 2021. Loro si chiamano Måneskin....Chi sono i Måneskin...?? Sono un gruppo musicale rock italiano formatosi a Roma nel 2016 composto dalla voce di Damiano David,dal basso di Victoria De Angelis, dalla chitarra di Thomas Raggi e dalla batteria di Ethan Torchio. Sì sono fatti conoscere nel 2017 partecipando all'undicesima edizione del programma di X Factor,anche se sono arrivati alla seconda posizione hanno firmato un contratto con la Sony Music pubblicando l'EP "Chosen".  Nell' anno 2021 hanno vinto la 71°edizione del festival di Sanremo con il brano "Zitti e buoni" e con questo brano hanno vinto la manifestazione dell'Eurovision Song cont

Lez Punk by Jo : "What a Shame Mary Jane"

Hello Punkrockers! O come direbbe il protagonista di questo articolo, Ciao Fenomeni! Oggi vi presento un cantautore degno di nota e in particolare il suo singolo appena sfornato! Classe 1994, Luca Sammartino è un musicista pop punk lodigiano che si ispira a icone come Green Day e The Struts, ma anche ai classici Elvis Presley e Chuck Berry. Fin da ragazzino è appasionato al rock 'n' roll e tutt'oggi combatte per riportarlo in vita facendosi strada tra la discutibile musica del momento. Infatti nel 2018 decide di fondare 0371 Music Press insieme al suo amico Marco "Fapo" Fapani, un ufficio stampa che si occupa di organizzazione e promozione di eventi musicali. Grazie alla sua nuova band i Fenomeni pubblica il suo fantastico singolo "What a Shame Mary Jane". Con le sue energiche melodie pop punk che sembrano essere appena uscite da un album dei Green Day, Luca ci descrive quella sensazione di solitudine che si prova quando si realizza che quei momenti tran