Passa ai contenuti principali

Lez Rock present Ace Writer !

.... Che dire. Eccoci qui.
Questo è il mio primo articolo, e d
evo dire che sono parecchio emozionato. Ho scritto spesso, ma mai così. E allora proviamo assieme questa avventura.

ROCK! Questa è sicuramente la parola che mi sento più vicina. E in un periodo così particolare e triste per l’umanità, non ci resta che trovare una distrazione nella musica, o almeno per me è così. In questo momento che sto scrivendo sto ascoltando una suonata di Tchaikovsky. Si mi direte voi che c’entra con la musica rock. E avreste anche ragione.

Ma io penso che soprattutto di questi tempi ci voglia anche di più. é lo spirito rock che dobbiamo trovare e fare nostro. Quell’energia quasi impossibile da raggiungere. Io almeno un tentativo lo faccio.

Chi sicuramente nella sua vita ha cavalcato questo spirito, fino quasi ad essere consumato, è stato un personaggio che ha significato molto nella storia della musica rock, e anche nella mia voglio aggiungere. Sto parlando del Principe Delle Tenebre in persona; Sir. OZZY OSBOURNE. 


Egli nacque in Inghilterra, a Birmingham più precisamente, il 3 Dicembre del 1948. Divenuto famoso prima con i Black Sabbath e poi con una carriera solista di grande successo, tanto da essere riconosciuto da tanti come "il padrino dell'heavy metal”. 

Per la sua musica e per il suo carisma sul palco, Osbourne è considerato un innovatore del genere. Il cantante è anche noto per i suoi atteggiamenti trasgressivi, che hanno spesso suscitato le polemiche di gruppi religiosi e conservatori, e per i suoi eccessi che lo hanno spesso esposto a problemi con la legge. Nella sua carriera solista, ha venduto oltre 50 milioni di dischi in tutto il mondo (100 milioni di dischi, in totale, contando la sua carriera nei Black Sabbath, dal 1970 al 1978)…. Si dai voglio essere sincero questa parte che racconta un sunto essenziale della vita di Ozzy l’ho recuperata da Wikipedia, ma in fondo questo è stato e non posso di certo modificare io dati constatati. O no?!.. Tornando comunque a noi. 

Non è stato un caso che io abbia menzionato proprio il principe. L’ho fatto perché qualche giorno fa lui in persona, capendo giusto appunto questa maledetta situazione menzionata poco fa, ha deciso che avevamo bisogno di una piccola scossa. E allora ci ha consigliato una playlist (secondo me fantastica), da goderci e staccare un attimo. 



All’interno di essa troviamo, oltre ai suoi brani da solista e alcune tracce fatte insieme ai Black Sabbath, alcune canzoni straordinarie di gruppi come: Led Zeppelin, Ramones; UFO, Police, Aerosmith, Thin Lizzy, W.A.S.P, Rolling Stones e Megadeth, ma anche di altro tipo;
come la voce inconfondibile di Frank Sinatra, Bee Gees, Beastie Boys, Madness, Elton John, Dr. Know ed Elvis Costello. 

In poche parole io vi consiglio di STACCARE un attimo, prendere un qualsiasi dispositivo e godervi un po di sano ROCK!

Vi mando un caloroso abbraccio e vi saluto nello stile che avrebbe fatto un caro amico di Ozzy, ovvero il solo ed unico LEMMY KILMISTER…..

“IO SONO ACE WRITER E SCRIVO PER IL ROCK AND ROLL”.




Commenti

  1. Ciao Ace, complimenti per il tuo punto di vista, avevo temuto nell'articolo che fosse mancato in quanto leggendo egli nacque sono andato su google a verificare. Domani raccogliendo il tuo invito condividerò il medley con i metallica. ciao , vai verso il secondo articolo

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Cover! By @acarugini : L' Adagio di Albinoni

Tomaso Giovanni Albinoni è stato un compositore e violinista barocco, nacque a Venezia l’8 giugno del 1671 e vi morì il 17 Gennaio del 1751. Il suo ‘Adagio in Sol minore’ per archi e organo su due spunti tematici e su un basso numerato (Mi 26) e ribattezzato più semplicemente come ‘Adagio di Albinoni’, è in realtà una composizione del musicologo Remo Giazotto pubblicata nel 1958 dalla Ricordi. Esatto! Il famoso Adagio di Albinoni, non è di Albinoni! O meglio, non è tutta farina del suo sacco, ma andiamo per ordine… Remo Giazotto è stato un musicologo, compositore e biografo italiano ed è conosciuto soprattutto per il catalogo sistematico delle opere di Tomaso Albinoni. Durante le sue ricerche sul compositore veneziano, il musicologo trovò tra le macerie della biblioteca di Stato di Dresda, l'unica biblioteca a possedere partiture autografe albinoniane, i frammenti di un movimento lento di sonata (o di concerto) in sol minore per archi e organo. Giazotto dichiarò di aver "ricos

Waveofrock by @nico.free.life : Måneskin "chiaro di luna"

Buongiorno Rockers,allora siete pronti per questo viaggio nella musica rock Italiana...??? Questo articolo ho deciso di dedicarlo  ad una giovane ed emergente rock band italiana che ha trionfato agli Eurovision song contest con una ventata di puro  e fresco rock, portando l'Italia al primo posto in questo triste 2021. Loro si chiamano Måneskin....Chi sono i Måneskin...?? Sono un gruppo musicale rock italiano formatosi a Roma nel 2016 composto dalla voce di Damiano David,dal basso di Victoria De Angelis, dalla chitarra di Thomas Raggi e dalla batteria di Ethan Torchio. Sì sono fatti conoscere nel 2017 partecipando all'undicesima edizione del programma di X Factor,anche se sono arrivati alla seconda posizione hanno firmato un contratto con la Sony Music pubblicando l'EP "Chosen".  Nell' anno 2021 hanno vinto la 71°edizione del festival di Sanremo con il brano "Zitti e buoni" e con questo brano hanno vinto la manifestazione dell'Eurovision Song cont

Lez Punk by Jo : "What a Shame Mary Jane"

Hello Punkrockers! O come direbbe il protagonista di questo articolo, Ciao Fenomeni! Oggi vi presento un cantautore degno di nota e in particolare il suo singolo appena sfornato! Classe 1994, Luca Sammartino è un musicista pop punk lodigiano che si ispira a icone come Green Day e The Struts, ma anche ai classici Elvis Presley e Chuck Berry. Fin da ragazzino è appasionato al rock 'n' roll e tutt'oggi combatte per riportarlo in vita facendosi strada tra la discutibile musica del momento. Infatti nel 2018 decide di fondare 0371 Music Press insieme al suo amico Marco "Fapo" Fapani, un ufficio stampa che si occupa di organizzazione e promozione di eventi musicali. Grazie alla sua nuova band i Fenomeni pubblica il suo fantastico singolo "What a Shame Mary Jane". Con le sue energiche melodie pop punk che sembrano essere appena uscite da un album dei Green Day, Luca ci descrive quella sensazione di solitudine che si prova quando si realizza che quei momenti tran