Passa ai contenuti principali

Wave Of Rock: "LA VITA È CIÒ CHE TI ACCADE QUANDO SEI TUTTO INTENTO A FARE ALTRI PIANI" John Lennon

Buongiorno carissimi lettori Rockers,come ho scritto nell'intro la Vita è imprevedibile e riguardo a questa grande verità oggi voglio parlarvi di un artista ribelle e rivoluzionario, sia nella sua vita che nella sua musica....sir John Lennon. 



John è stato un cantautore,, polistrumentista,paroliere,attivista,attore cinematografico e regista britannico, nato il 9 ottobre del 1940 a Liverpool nel Regno Unito. John è cresciuto con la mamma e quando i suoi genitori si sono separati aveva 2 anni,la sua infanzia l'ha passata con la zia che gli ha insegnato a suonare la chitarra.

Fu molto colpito dal rock n'roll Di Elvis Presley e di Billy Haley. Fin da piccolo John aveva un anima ribelle, avido di libertà ed esperienza.Il suo più grande trauma fu causato dalla morte della madre nel 1958,investita da un'auto, questa perdita per lui fu un susseguirsi di ispirazioni nel corso della sua carriera artistica.

Negli anni '50 conobbe Paul McCartney, Harrison e Ringo Star , formarono così i Beatles e nel 1963 con il brano "please please me" cominciò la loro carriera.

In tutto Il periodo passato a suonare con i Beatles scrisse molte canzoni con Paul McCartney come  Revolver, Sgt peppers, il White Album e Abbey road. 


Dopo 10 anni i Beatles si sciolgono e John comincia la sua carriera da solista,ma prima di lasciare i Beatles nel 1969,con la moglie Yoko e la nuova band, Plastic Ono Band pubblicó un album ,Live peace in Toronto give,che conteneva l'inno contro la guerra del mondo "Give Peace a Chance".

Nel 1970 I Beatles si separano ufficialmente e da qui Lennon si dedicò solo alle attività insieme alla moglie Yoko e pubblicando Working class Hero con la plastic Ono band.Nel 1971 fu l'anno decisivo per la carriera da solista di Lennon,scrisse "Imagine", l'inno pacifista più famoso di tutti i tempi.
style="font-family: arial; font-size: small;">
Nel 1975 si ritirò a vita privata con Yoko a New York,dove realizzarono alcune interviste chiamate "bed-in" in cui, restando a letto in pigiama, venivano intervistati da vari giornalisti,ne realizzarono un paio. 

Il suo ultimo disco fu pubblicato nel 1980 e divenne il suo testamento dato che, nel dicembre dello stesso anno, fu assassinato sotto casa sua da un 25 enne che gli sparò 4 colpi di pistola..."mi hanno sparato" disse e furono le sue ultime parole prima di morire!

I suoi brani più famosi sono " Apple 1970","immagine 1971","sometime in New York city 1972","mind games 1973","walls and bridges 1974","rock'n'roll 1975","double fantasy 1980","milk and honey 1984".Voglio concludere la biografia di questo grande artista,morto per colpa dell'egoismo altrui o per inspiegabili complotti con una sua bellissima riflessione..."NON HO PAURA DI MORIRE, SONO PREPARATO ALLA MORTE PERCHÉ NON CI CREDO. PENSO CHE SIA SOLO SCENDERE DA UN'AUTO PER SALIRE SU UN'ALTRA".E qui concludo e vi saluto profondamente... eternamente rock 🤟 by nico.free.life❣️


Commenti

Post popolari in questo blog

ELL'nRock la nuova rubrica di Elena Strizzolo

Elena Strizzolo: la rockmodel che sta facendo impazzire i social... Vantando un seguito di oltre 50mila followers totali tra Facebook e Instagram, nei quali è molto seguita e stimata proprio per la sua genuinità, schiettezza e determinazione.  Nata in Veneto da mamma veneta e papà friulano, Elena è da sempre appassionatissima di musica rock, e vanta esperienze artistiche nel campo musicale come speaker radiofonica, fotomodella InkModel/ Rockmodel/Bikermodel, influencer per brand di abbigliamento, presentatrice di concerti rock e metal, programmi TV, ballerina, promoter e supporter di importanti eventi nazionali ed internazionali, inoltre ha lavorato anche come commessa di merchandise rock a Londra e il suo sogno è quello di poter unire la sua grande passione per la musica rock ad una vera e propria professione e farne di essa un lavoro a tutti gli effetti.  Elena inoltre ha da poco ultimato il corso per diventare dj e dj producer ed è pronta ad affacciarsi a questa

Lez Punk by Jo : Riot Grrrl, Bikini Kill!

Hi Punkrockers ! Dato che questo 25 novembre sarà la giornata mondiale contro la violenza sulle donne ho pensato di portarvi un articolo un po' speciale ;) Voglio parlare del movimento Riot Grrrl e delle sue principali band. Questo movimento ha origine negli anni 90 nelle zone di Washington e comprende tutte quelle punk rock band che trattavano quasi esclusivamente temi come femminismo, stupro, abusi domestici e sessismo. Pochi anni dopo la sua nascita questo nuovo entusiasmo andava spegnendosi ma comunque la sua influenza è presente sia nella cultura indie sia in alcune band di oggi. Uno dei principali gruppi delle Riot Grrrl sono le uniche Bikini Kill, coloro che hanno dato vita a questo movimento. Si formarono a Washington negli anni '90 e sono famose per lo più per loro tipica frase che ripetevano a squarciagola a ogni concerto "Girls to the front" che invitava le donne a stare sotto il palco dando loro così maggiore autorità. Sono riconosciute anche per le loro f

LaRagazza del Rock ALLA SCOPERTA DEI LUOGHI DEL ROCK!

Ciao Amici Rockettari,  eccomi ancora qui, stavolta vi porto a spasso con me! Parliamo di luoghi “ROCK”. Possono essere concerti, stadi, strade o Hotel, poco importa… vengono ricordati nell’immaginario collettivo  poiché è successo qualcosa di veramente sensazionale e che ha cambiato la storia. In attesa di poter riprendere a viaggiare normalmente, di essere liberi di prendere un aereo per finire chissà dove, facciamoci un bel tour nei luoghi più famosi del rock! Questo è l’itinerario: per rendere giustizia rechiamoci in primis dove è nato il genere:  STATI UNITI D’AMERICA:  OHIO – CLEVELAND : il Rock & Roll Hall of Fame è un museo alla memoria dei più importanti artisti e  personalità della musica: Elvis Presley, Jerry Lee Lewis, Buddy Holly, Chuck Berry….  Tra le mostre temporanee vi cito alcuni degli artisti meglio rappresentati come Elvis Presley, The Who, John, Lennon, U2, Bob Dylan, The Clash. Per prendere un po’ di sole, ci spostiamo in CALIFORNIA – EL CERRITO: La “Metallima