Passa ai contenuti principali

It's Only rock 'n Roll By Paolo Maiorino: Germany tales

Pesco nei ricordi di una vita ma stavolta potrei non essere così preciso. 

Lo scenario è la Germania, il periodo “dovrebbe essere" gli ultimi mesi del 1989. 



Ero quasi alla fine della mia avventura americana, che si sarebbe protratta per gran parte dell’anno successivo. Ma definitivamente era in una pausa europea a fine 89. L’etichetta tedesca Noise mi invitò ad Hannover per andare ad ascoltare in anteprima il primo album dei Gamma Ray. 

Ricordo che ci recammo in studio e poi tutti a pranzo in un ristorante greco lì vicino. La tipa della Noise mi chiese se avessi avuto impegni tali da impedirmi di andare a Berlino per fare altre interviste. Non avevo particolari impegni e soprattutto la mia amica tedesca aveva detto una parolina magica: Celtic Frost ! Erano allo Sky Track Studio per incidere Vanity/Nemesis.

 

Partiamo in macchina al mattino presto e mentre corriamo sull’Autobahn, la tipa mi informa che dovremo passare il confine con la DDR per entrare a Berlino. Dunque questo avveniva nel mese di Ottobre, ad un mese dalla caduta del fatidico muro. Avevo 23 anni ed una buona dose di incoscienza e quando arrivammo a 20 metri dal confine, mi venne una discreta dose di ansia . Fuori dal gabbiotto c’erano dei Vopos con mitra al colllo. Per niente una bella immagine . Ma ero appassionato di fantapolitica e furioso lettore dei libri di John Le Carré, Fredrick Forsyth e Len Deighton, dunque la situazione era anche elettrizzante! Beh lei scese dalla macchina col mio passaporto ed un po’ di soldi e nel giro di 15 minuti avevo un prestigioso visto della Repubblica Democratica Tedesca stampigliato sul passaporto! 



Non dimenticherò mai il degrado che scorreva davanti ai miei occhi mentre raggiungevamo Berlino Ovest . Rimasi li due giorni, andai in studio ad ascoltare quel nuovo album dei Celtic Frost e parlare con Tom Warrior e Martin Eric Ain. Poi altre tre o quattro interviste. Mille Petrozza dei Kreator in un caffè berlinese, una telefonica dall’ufficio Noise con i Running Wild e una band di cui non ho più sentito parlare dopo, i Lanadrid. Bellissima esperienza però . Sarei tornato a Berlino l’anno dopo, per assistere allo storico concerto organizzato da Roger Waters ed intitolato ovviamente The Wall.



Commenti

Post popolari in questo blog

Intervista alla band francese i ROAH

C iao e grazie per l'intervista. Partiamo dalla fondazione della vostra band dove, quando e perché ?! Pierre :  Mio fratello (Clément Afoumado) e io (Pierre Afoumado) abbiamo fondato la band all'inizio del 2017. All'inizio del 2016, eravamo in diversi paesi, Clément era in Canada e io nel Regno Unito (Londra). Ero in un'altra band a Londra e ho deciso di avviare il mio progetto con Clément per creare qualcosa dalla nostra musica. Nel 2017 siamo tornati in Francia e abbiamo iniziato a lavorare sulla nostra musica e trovare altri musicisti. Juan Barragan, il bassista, si è unito subito dopo e successivamente nel 2018, Quentin Thevenard (voce) e Romuald Carbone (batteria) si sono uniti a noi. Juan era il compagno di classe di Clément e colleghi di Quentin e Romuald Pierre (nell'industria dei videogiochi).    Cosa ci dite della vostra ultima canzone "Old Friend"? Clément È stata scritta qualche anno fa. La canzone parla di amici che hanno preso due strade d

Lez Punk by Jo : Riot Grrrl, Bikini Kill!

Hi Punkrockers ! Dato che questo 25 novembre sarà la giornata mondiale contro la violenza sulle donne ho pensato di portarvi un articolo un po' speciale ;) Voglio parlare del movimento Riot Grrrl e delle sue principali band. Questo movimento ha origine negli anni 90 nelle zone di Washington e comprende tutte quelle punk rock band che trattavano quasi esclusivamente temi come femminismo, stupro, abusi domestici e sessismo. Pochi anni dopo la sua nascita questo nuovo entusiasmo andava spegnendosi ma comunque la sua influenza è presente sia nella cultura indie sia in alcune band di oggi. Uno dei principali gruppi delle Riot Grrrl sono le uniche Bikini Kill, coloro che hanno dato vita a questo movimento. Si formarono a Washington negli anni '90 e sono famose per lo più per loro tipica frase che ripetevano a squarciagola a ogni concerto "Girls to the front" che invitava le donne a stare sotto il palco dando loro così maggiore autorità. Sono riconosciute anche per le loro f

Wave of rock by nico.free.life : Evanescence

Buongiorno carissimi amici rockers...dopo qualche settimana...ci sono e spero che ci siate anche voi...are you ready??....in questo articolo vi farò conoscere un'altra donna dall'animo forte e dalla voce scura e profonda....chi potrà mai essere? Non datata come le altre...ma altrettanto famosa e incisiva nel suo genere....vi dice niente il nome Amy Lynn Lee Hartzler...?ma certamente che si....la bravissima vocalist e frontman degli Evanescence!!  Amy Lee classe 1981 nata a Riverside dal papà John, DJ e appassionato musicista e mamma Sara, un fratello e due sorelle. Amy è un mezzo soprano dal timbro fortemente scuro ma gestisce bene anche le note alte,cantautrice, compositrice, suona il piano, l'organo,la chitarra e l'arpa.  La sua caratteristica passione per il gotico e il vittoriano le fanno creare e gestire con abiti a tema... molto influenzata anche dallo stile del regista Tim Burton. Il gruppo degli Evanescence nasce nel 1995 dall'inc