Passa ai contenuti principali

Wave Of Rock by@nico.free.life : Amy and her Soul

Buongiorno amici Rockers anche in questo articolo vi parlerò di una grande voce soul che purtroppo non è riuscita a sconfiggere i suoi demoni interiori, come purtroppo accade a molti talenti che grazie alla musica riescono solo per un breve periodo della loro vita a conviverci. 


Amy Winehouse classe 1983 nata a Londra da padre farmacista e madre infermiera, è di origine ebreo russe. Amy a 10 anni era già appassionata di musica e di moda e fonda una band rap la Sweet'n'sour ,frequentando una scuola rigida, con il suo look da ribelle  ,indossando piercing e bigiotteria appariscente non è ben vista. Ma questo modo di fare segna la sua carriera a livello musicale e la rende un icona anche per il suo stile, qui mi posso ricollegare all'articolo precedente dove parlavo della musica come evasione, espressione e mezzo di comunicazione per trasmettere disagi, sentimenti e problematiche giovanili e non solo. 


Infatti Amy utilizza la musica come mezzo per esternare i propri sentimenti e stati d'animo.
Si appassiona alla chitarra e al canto, dallo stile soul e nel 1999 a 16 anni entra nella National youth jazz orchestra trasformando, come ogni bravo artista, la sua passione in professione. 

Nel 2002 il suo amico Tyler James le segnerà la vita e grazie al suo aiuto Amy avrà il suo primo contratto discografico. A distanza di un anno esce il suo primo album di debutto "Frank". Un disco discreto e apprezzato,ma molto in disaccordo con lei per alcuni brani inseriti al suo interno.
 
Amy Fino al 2005 si prende una pausa in modo da potersi dedicare alla cura della sua dipendenza e dei propri disordini alimentari,così nel frattempo può lavorare anche al nuovo disco.Purtroppo molti giornali scandalistici la immortalano in figuracce causate dal suo abuso di alcol, e nel 2006 esce "Back to black" Che conquista l'America e il Regno Unito,"Rehab" primo singolo e tormentone che parla per l'appunto delle sue dipendenze e del suo rifiuto alla riabilitazione.

 
Anno 2007 "Love Is a losing game" viene premiata come miglior canzone dell'anno,e questo testo fu usato anche a Cambridge come traccia d'esame. Uscirà "Just friends" a pari passo con le sue dipendenze che la stanno divorando dall'interno e che rovineranno vari live, foto mostrano la sua trascuratezza e magrezza,cosa non da lei. 



Nel 2008 dovrebbe partecipare alla premiazione ai Grammy awards,ma le fu negato il visto d'ingresso dagli Stati Uniti a causa dei suoi problemi con la droga e partecipò esibendosi via satellitare. Si vocifera che questa sua dipendenza sia cominciata dal matrimonio con Black Fielder- Civil ,un amore tossico e dalla quale dopo 2 anni divorzia. 


Purtroppo il 23 luglio del 2011 Amy ci lascia,a soli 27 anni ,si dice shock da alcol, fatto sta che suicida o no la cara Amy non voleva morire, lo dichiaró al suo medico personale il giorno prima. Nel 2011 poco dopo la sua scomparsa,esce "Lioness". 

Come avete già capito da un po' mi affascina il talento di artisti tormentati,logorati da forti disagi che dalle loro imperfezioni riescono a tirare fuori successi mondiali, con forti tematiche e problematiche sempre attuali anche ai nostri tempi.Un abbraccio a tutti eternamente rock by nico.free.life🌹

Commenti

Post popolari in questo blog

ELL'nRock la nuova rubrica di Elena Strizzolo

Elena Strizzolo: la rockmodel che sta facendo impazzire i social... Vantando un seguito di oltre 50mila followers totali tra Facebook e Instagram, nei quali è molto seguita e stimata proprio per la sua genuinità, schiettezza e determinazione.  Nata in Veneto da mamma veneta e papà friulano, Elena è da sempre appassionatissima di musica rock, e vanta esperienze artistiche nel campo musicale come speaker radiofonica, fotomodella InkModel/ Rockmodel/Bikermodel, influencer per brand di abbigliamento, presentatrice di concerti rock e metal, programmi TV, ballerina, promoter e supporter di importanti eventi nazionali ed internazionali, inoltre ha lavorato anche come commessa di merchandise rock a Londra e il suo sogno è quello di poter unire la sua grande passione per la musica rock ad una vera e propria professione e farne di essa un lavoro a tutti gli effetti.  Elena inoltre ha da poco ultimato il corso per diventare dj e dj producer ed è pronta ad affacciarsi a questa

Lez Punk by Jo : Riot Grrrl, Bikini Kill!

Hi Punkrockers ! Dato che questo 25 novembre sarà la giornata mondiale contro la violenza sulle donne ho pensato di portarvi un articolo un po' speciale ;) Voglio parlare del movimento Riot Grrrl e delle sue principali band. Questo movimento ha origine negli anni 90 nelle zone di Washington e comprende tutte quelle punk rock band che trattavano quasi esclusivamente temi come femminismo, stupro, abusi domestici e sessismo. Pochi anni dopo la sua nascita questo nuovo entusiasmo andava spegnendosi ma comunque la sua influenza è presente sia nella cultura indie sia in alcune band di oggi. Uno dei principali gruppi delle Riot Grrrl sono le uniche Bikini Kill, coloro che hanno dato vita a questo movimento. Si formarono a Washington negli anni '90 e sono famose per lo più per loro tipica frase che ripetevano a squarciagola a ogni concerto "Girls to the front" che invitava le donne a stare sotto il palco dando loro così maggiore autorità. Sono riconosciute anche per le loro f

LaRagazza del Rock ALLA SCOPERTA DEI LUOGHI DEL ROCK!

Ciao Amici Rockettari,  eccomi ancora qui, stavolta vi porto a spasso con me! Parliamo di luoghi “ROCK”. Possono essere concerti, stadi, strade o Hotel, poco importa… vengono ricordati nell’immaginario collettivo  poiché è successo qualcosa di veramente sensazionale e che ha cambiato la storia. In attesa di poter riprendere a viaggiare normalmente, di essere liberi di prendere un aereo per finire chissà dove, facciamoci un bel tour nei luoghi più famosi del rock! Questo è l’itinerario: per rendere giustizia rechiamoci in primis dove è nato il genere:  STATI UNITI D’AMERICA:  OHIO – CLEVELAND : il Rock & Roll Hall of Fame è un museo alla memoria dei più importanti artisti e  personalità della musica: Elvis Presley, Jerry Lee Lewis, Buddy Holly, Chuck Berry….  Tra le mostre temporanee vi cito alcuni degli artisti meglio rappresentati come Elvis Presley, The Who, John, Lennon, U2, Bob Dylan, The Clash. Per prendere un po’ di sole, ci spostiamo in CALIFORNIA – EL CERRITO: La “Metallima