Passa ai contenuti principali

Wave of Rock by Nico.free.life: Dire Straits

Buongiorno amici Rockers, purtroppo questa situazione non accenna ad arrestarsi e siamo di nuovo in emergenza, di sicuro parecchi di voi ,come me, sono nuovamente a casa per forza maggiore. Spero almeno di tenervi compagnia con i miei articoli,ok chiacchiere a parte la nostra band di oggi sono i Dire Straits. 


Questa magnifica band si formò a Deptford nel 1977,i suoi fondatori sono due fratelli, Mark Knopfler,un insegnante e giornalista, nato a Glasgow nel 1949 e suo fratello David, che condivideva l'appartamento con Illsley, divennero così un perfetto trio quando Mark si trasferì dal fratello,due chitarre e un basso; a completare il gruppo arrivò il batterista Pick Withers, un loro vecchio amico. 


I Dire Straits hanno saputo coniugare un rock d'effetto con il grande successo commerciale,guidati dalla sfavillante Stratocaster di Mark Knopfler "guitar hero" con un impareggiabile tecnica e dalla sua voce calda e suadente. Ma una domanda nasce spontanea....cosa sarebbero stati i Dire Straits senza Mark Knopfler? Mah... nessuno può saperlo... forse sarebbero stati una band buona di onesto rock'n'roll ma niente di più,senza raggiungere il loro successo planetario rimanendo inchiodati ai confini della Gran Bretagna,o solo a Deptford!!  e invece Mark Knopfler senza i Dire Straits?? Ma naturalmente lui sarebbe stato lo stesso Mark...con il suo talento immenso,una tecnica straordinaria e la sua forte personalità hanno creato in breve tempo il "Deus Ex machine",il padrone assoluto della band. 


"Knopfler è un fenomenale chitarrista ha la straordinaria capacità di fare emettere alla sua Schecter custom Stratocaster dei suoni che paiono prodotti dagli angeli il sabato sera, quando sono esausti per il fatto di essere stati buoni tutta la settimana e sentono il bisogno di una birra forte",una citazione che coglie in pieno  la sua abilità con la 6 corde da uno stile innovativo. In molti hanno seguito il suo modo di suonare.Un chitarrista sobrio con il tocco  delle sue dita della mano destra,in effetti un mancino diventato destroso per suonare la sua musica, un fingerpicking come un suonatore di benjo un suono alternando note calde a taglienti, senza plettro. 

I Dire Straits hanno uno stile musicale tra il blues, country e rock'n'roll,e raccontano storie del quotidiano . Il loro primo esordio fu con il nome di Cafè Racers, è grazie ad un amico di Withers che suggerì il nome Dire Straits, che significa terribili ristrettezze o tremende avversità riferito alla loro situazione economica di quel periodo, dovettero fronteggiare a lungo con il rock punk e con la disco music che in quel periodo erano molto in voga. 

Il 27 luglio del 1977 escono brani come "Sultans of swing", "waver of love","down to the wireline","wild West end","scared loving", tra ottobre e novembre incise ",south bound Again","in the gallery","six blade knife","east bound train","setting me up" e " real girl". 

Il loro primo contratto discografico gli fu offerto grazie al d.j. Charlie Guillet che ascoltando e inserendo alla sua radio locale il brano "Sultans of swing" ne fu colpito e fu apprezzato a tal punto da fargli ottene il loro primo contratto discografico con la Vertigo Records. Anno 1978 primo disco per I Dire Straits chiamato "Dire Straits" album successivo  "Communique", 1980 "Making movies",afferma e conferma la classe e la caratura tecnica di Knopfler alla chitarra ,1982 "Love over Gold ",1985 "Brothers in arms","Walk of life"," So far away","Money for nothing". Anno 1991 I Dire straits sono in vetta con "On every street". Ed anche questo articolo lo concludo lodando e ammirando un altro genio della chitarra ed è solo grazie a questi geni talentuosi se noi oggi ascoltiamo pezzi che hanno fatto la storia del Rock. 

Vi saluto e vi abbraccio, nico.free.life 🤟eternamente rock 🖤

Commenti

Post popolari in questo blog

ELL'nRock la nuova rubrica di Elena Strizzolo

Elena Strizzolo: la rockmodel che sta facendo impazzire i social... Vantando un seguito di oltre 50mila followers totali tra Facebook e Instagram, nei quali è molto seguita e stimata proprio per la sua genuinità, schiettezza e determinazione.  Nata in Veneto da mamma veneta e papà friulano, Elena è da sempre appassionatissima di musica rock, e vanta esperienze artistiche nel campo musicale come speaker radiofonica, fotomodella InkModel/ Rockmodel/Bikermodel, influencer per brand di abbigliamento, presentatrice di concerti rock e metal, programmi TV, ballerina, promoter e supporter di importanti eventi nazionali ed internazionali, inoltre ha lavorato anche come commessa di merchandise rock a Londra e il suo sogno è quello di poter unire la sua grande passione per la musica rock ad una vera e propria professione e farne di essa un lavoro a tutti gli effetti.  Elena inoltre ha da poco ultimato il corso per diventare dj e dj producer ed è pronta ad affacciarsi a questa

Lez Punk by Jo : Riot Grrrl, Bikini Kill!

Hi Punkrockers ! Dato che questo 25 novembre sarà la giornata mondiale contro la violenza sulle donne ho pensato di portarvi un articolo un po' speciale ;) Voglio parlare del movimento Riot Grrrl e delle sue principali band. Questo movimento ha origine negli anni 90 nelle zone di Washington e comprende tutte quelle punk rock band che trattavano quasi esclusivamente temi come femminismo, stupro, abusi domestici e sessismo. Pochi anni dopo la sua nascita questo nuovo entusiasmo andava spegnendosi ma comunque la sua influenza è presente sia nella cultura indie sia in alcune band di oggi. Uno dei principali gruppi delle Riot Grrrl sono le uniche Bikini Kill, coloro che hanno dato vita a questo movimento. Si formarono a Washington negli anni '90 e sono famose per lo più per loro tipica frase che ripetevano a squarciagola a ogni concerto "Girls to the front" che invitava le donne a stare sotto il palco dando loro così maggiore autorità. Sono riconosciute anche per le loro f

LaRagazza del Rock ALLA SCOPERTA DEI LUOGHI DEL ROCK!

Ciao Amici Rockettari,  eccomi ancora qui, stavolta vi porto a spasso con me! Parliamo di luoghi “ROCK”. Possono essere concerti, stadi, strade o Hotel, poco importa… vengono ricordati nell’immaginario collettivo  poiché è successo qualcosa di veramente sensazionale e che ha cambiato la storia. In attesa di poter riprendere a viaggiare normalmente, di essere liberi di prendere un aereo per finire chissà dove, facciamoci un bel tour nei luoghi più famosi del rock! Questo è l’itinerario: per rendere giustizia rechiamoci in primis dove è nato il genere:  STATI UNITI D’AMERICA:  OHIO – CLEVELAND : il Rock & Roll Hall of Fame è un museo alla memoria dei più importanti artisti e  personalità della musica: Elvis Presley, Jerry Lee Lewis, Buddy Holly, Chuck Berry….  Tra le mostre temporanee vi cito alcuni degli artisti meglio rappresentati come Elvis Presley, The Who, John, Lennon, U2, Bob Dylan, The Clash. Per prendere un po’ di sole, ci spostiamo in CALIFORNIA – EL CERRITO: La “Metallima