Passa ai contenuti principali

Wave Of Rock by@nico.free.life:The Darkness

Buongiorno amici Rockers in questo articolo parlerò di un gruppo né troppo attempato ma nemmeno tanto recente... infatti si sono formati nel 1999 e sono i the Darkness! 

A vederli sembrerebbero  una band tra gli anni '70 e '80 ed  infatti la loro musica è un revival dell'hard rock ispirato proprio a quel periodo. Justin Hawkins classe 1975, il loro leader e il fratello Daniel sono di origine britannica, Regno Unito. 

Justin è stato considerato una vera rockstar ma anche l'ultima,ha dimostrato nei primi anni del 2000 che il rock non era morto!! Cresciuto a Lowestoft insieme alla sorella Suzie e al fratello Daniel impara a suonare la chitarra; dopo il suo trasferimento a Londra, insieme al fratello e a due suoi amici d'infanzia Frankie Poullain e Ed Graham, fondano il loro primo gruppo,gli Empire (ahimè durati molto poco) e così sembrava essersi infranto il sogno di Justin, quello di diventare un musicista. 


Ma la svolta sembra essere vicina, infatti una sera il giovane cantante mentre si esibisce sulle note di un pezzo dei Queen riceve un discreto consenso dal pubblico presente; Dan, il fratello, notando ciò gli propone di rimettere su la band ma con un altro nome, The Darkness, così la nuova band si compone dei fratelli Justin e Dan Hawkins, Frankie Poullain, Ed Graham e Rufus Tiger Taylor. 

iniziano ad esibirsi e ad atteggiarsi in abiti ispirati agli anni 70/80 e con lo stesso glam di quel periodo. Allestiscono show e scenette ai loro concerti che attirano l'attenzione di alcune etichette discografiche. Anno 2002 primo EP "I believe in a thing called love" un vero successo planetario paragonato addirittura ai Queen con il primo album "Permission to land" successo durato molto poco. 

Nel 2005 Frankie abbandona la band, causa divergenze musicali, mentre è in atto la registrazione del 2° album, sostituito poi da Richie Edwards, "One way ticket to hall and back", produttore dei Queen, rivelatosi un enorme flop, causato dallo stato di salute di Justin vista la sua forte dipendenza da alcol e droghe. 


A questo punto sopraggiunge un forte stato di depressione e Justin decide di abbandonare la band per curarsi. Dopo una breve pausa ritorna da solista con un discreto successo. Sono passati molti anni ormai e nel 2012 , all'improvviso,la band con la stessa line up originale annuncia il ritorno,con un nuovo singolo "Nothing is gonna stop us" e"Hot cakes" he dando nuova vita alla band. 

Anno 2019 il loro 6° album "Easter is cancelled"  sono in una gran bella forma e tutt'ora attivi. 

Ricordiamo alcuni lavori anno 2003 "Love Is only a feeling", "Growing on me", 2012 "Every inch of you", 2015 "Barbarian", " I am santa",2017 "Happiness","Southern train".

Ed anche per questa settimana abbiamo approfondito la conoscenza di un'altra band....un po' come una stella cadente....ora c'è e poi per un periodo di tempo non c'è più!!

Un abbraccio dalla vostra nico.free.life 🤘 sempre eternamente rock ❣️


Commenti

Post popolari in questo blog

Cover! By @acarugini : L' Adagio di Albinoni

Tomaso Giovanni Albinoni è stato un compositore e violinista barocco, nacque a Venezia l’8 giugno del 1671 e vi morì il 17 Gennaio del 1751. Il suo ‘Adagio in Sol minore’ per archi e organo su due spunti tematici e su un basso numerato (Mi 26) e ribattezzato più semplicemente come ‘Adagio di Albinoni’, è in realtà una composizione del musicologo Remo Giazotto pubblicata nel 1958 dalla Ricordi. Esatto! Il famoso Adagio di Albinoni, non è di Albinoni! O meglio, non è tutta farina del suo sacco, ma andiamo per ordine… Remo Giazotto è stato un musicologo, compositore e biografo italiano ed è conosciuto soprattutto per il catalogo sistematico delle opere di Tomaso Albinoni. Durante le sue ricerche sul compositore veneziano, il musicologo trovò tra le macerie della biblioteca di Stato di Dresda, l'unica biblioteca a possedere partiture autografe albinoniane, i frammenti di un movimento lento di sonata (o di concerto) in sol minore per archi e organo. Giazotto dichiarò di aver "ricos

Waveofrock by @nico.free.life : Måneskin "chiaro di luna"

Buongiorno Rockers,allora siete pronti per questo viaggio nella musica rock Italiana...??? Questo articolo ho deciso di dedicarlo  ad una giovane ed emergente rock band italiana che ha trionfato agli Eurovision song contest con una ventata di puro  e fresco rock, portando l'Italia al primo posto in questo triste 2021. Loro si chiamano Måneskin....Chi sono i Måneskin...?? Sono un gruppo musicale rock italiano formatosi a Roma nel 2016 composto dalla voce di Damiano David,dal basso di Victoria De Angelis, dalla chitarra di Thomas Raggi e dalla batteria di Ethan Torchio. Sì sono fatti conoscere nel 2017 partecipando all'undicesima edizione del programma di X Factor,anche se sono arrivati alla seconda posizione hanno firmato un contratto con la Sony Music pubblicando l'EP "Chosen".  Nell' anno 2021 hanno vinto la 71°edizione del festival di Sanremo con il brano "Zitti e buoni" e con questo brano hanno vinto la manifestazione dell'Eurovision Song cont

intervista ai gallesi Tribeless!

Cominciamo dalla fondazione della band. Dove, quando e perché? La band si è formata quando Max (batteria) ha incontrato il nostro ex chitarrista su un sito web di musica nel 2017. Ci sono stati alcuni cambiamenti di formazione lungo il percorso, tuttavia ora abbiamo una solida formazione con cui andare avanti. Pensiamo che la vostra ultima canzone "F ormed by us " sia fantastica e meriti di essere ascoltata qui in Italia! Questo significa davvero molto per noi, siamo così felici che vi piaccia il nuovo singolo! Finora siamo stati assolutamente sopraffatti dalla risposta! Com'è la situazione del rock nel tuo paese? Quanto seguito ha? Il rock è molto vivo in Galles, con band come  Those Damn Crows e Florence Black che mostrano cosa può venire fuori da un piccolo paese come il Galles. Ha sicuramente un grande seguito, in tutte le fasce d'età, e con una così ampia varietà di "tipi" di rock oggigiorno, ce n'è per tutti i gusti. Raccontateci del vostro paese e