Passa ai contenuti principali

Intervista ai Madness for Dinner!


Ciao ragazzi eccoci di nuovo con Voi, perché avete un annuncio molto importante da dare, vero?

Francesco, Gabriele, Carlo: “Si è vero, con entusiasmo siamo felici di annunciare il nostro nuovo cantante: Federico Valle”.

Quali sono le caratteristiche che vi accomunano di più con il vostro nuovo innesto e come cambierà il tipo di musica che proponete?

Francesco, Gabriele, Carlo: “Federico in realtà ha già fatto parte della band per circa un anno nel 2014, essendo rimasti in buoni rapporti, una sera dopo aver scambiato due chiacchiere davanti ad un cocktail ci siamo accordati per rivederci e fare una prova tutti insieme.

L’entrata di un nuovo componente, aumenterà sicuramente il nostro vocabolario di idee musicali. Dovrete quindi aspettarvi delle prossime canzoni nuove influenze, che non andranno però a snaturare la nostra identità e il nostro stile”.

Com’è stata decisa la scelta di avere un componente in più e per di più di cambiare “voce” al vostro gruppo?

Francesco, Gabriele, Carlo: “La scelta di selezionare un nuovo componente faceva già parte dei nostri piani, era prevista per dopo l’uscita dell’EP “Heartquake” in quanto sapevamo che riuscire a slegare la voce dalla chitarra solista avrebbe aumentato le qualità di entrambe, in quanto Gabriele può ora dedicarsi più liberamente allo strumento lasciando il ruolo di cantante solista a Federico”. 

Raccontateci qualcosa su di lui! 

Francesco, Gabriele, Carlo: “Lasciamo la parola al nuovo componente della ciurma”.

Federico: “Quando ho incontrato Gabriele e Francesco per la prima volta avevo appena iniziato a prendere lezioni di canto, abitudine che è rimasta nonostante io non abbia fatto più parte di alcun gruppo a causa di impegni derivanti da lavoro e studio. Negli ultimi mesi mi era tornata la voglia di ricominciare a cantare in una band e memore dell’esperienza positivissima con i Madness For Dinner ho deciso di ricontattarli”.

State lavorando a un nuovo EP? 

Tutti: “Attualmente non stiamo puntando alla registrazione di un nuovo EP ma siamo indirizzati verso la ricerca di uno stile che possa far esprimere al massimo le potenzialità di ognuno di noi e farlo in una direzione che accontenti i nostri gusti. Spoiler Alert: il processo creativo ha già dato i suoi primi frutti, non vediamo l’ora di farvi schiacciare play!” 


Quanto vi manca la sensazione del live e il contatto con i vostri fan?

Tutti: “Crediamo che tutti i musicisti ma anche quei professionisti che lavorano nell’ambito dello spettacolo stiano risentendo molto di questa situazione, ovviamente ci manca stare sul palco e condividere con il pubblico la nostra musica. Per rimanere a contatto con i follower cerchiamo di essere quanto più attivi sui social che in questo momento sono l’unico mezzo con cui possiamo mantenere i rapporti con i nostri fan”

Raccontateci le vostre vite al tempo del lockdown, sembra che Voi comunque non vi siate fermati!

Tutti: “Durante il periodo della fase gialla, sentendoci limitati negli spostamenti, abbiamo ripreso le nostre abitudini forzatamente sedentarie, che avevamo mostrato nel vlog “Come non impazzire in quarantena” pubblicato su YouTube:

Quindi stiamo approfittando del momento per scrivere qualche nuova idea e mettere da parte nuovo materiale che andremo poi a sviluppare meglio tutti insieme.

In ultimo vi chiedo che cosa farete appena la pandemia sarà finita. 

Tutti: “Una sola risposta: le prove!”.

Ringraziamo Lez Rock per l’intervista, baci e abbracci… a distanza di un metro. 

Commenti

Post popolari in questo blog

Cover! By @acarugini : L' Adagio di Albinoni

Tomaso Giovanni Albinoni è stato un compositore e violinista barocco, nacque a Venezia l’8 giugno del 1671 e vi morì il 17 Gennaio del 1751. Il suo ‘Adagio in Sol minore’ per archi e organo su due spunti tematici e su un basso numerato (Mi 26) e ribattezzato più semplicemente come ‘Adagio di Albinoni’, è in realtà una composizione del musicologo Remo Giazotto pubblicata nel 1958 dalla Ricordi. Esatto! Il famoso Adagio di Albinoni, non è di Albinoni! O meglio, non è tutta farina del suo sacco, ma andiamo per ordine… Remo Giazotto è stato un musicologo, compositore e biografo italiano ed è conosciuto soprattutto per il catalogo sistematico delle opere di Tomaso Albinoni. Durante le sue ricerche sul compositore veneziano, il musicologo trovò tra le macerie della biblioteca di Stato di Dresda, l'unica biblioteca a possedere partiture autografe albinoniane, i frammenti di un movimento lento di sonata (o di concerto) in sol minore per archi e organo. Giazotto dichiarò di aver "ricos

Waveofrock by @nico.free.life : Måneskin "chiaro di luna"

Buongiorno Rockers,allora siete pronti per questo viaggio nella musica rock Italiana...??? Questo articolo ho deciso di dedicarlo  ad una giovane ed emergente rock band italiana che ha trionfato agli Eurovision song contest con una ventata di puro  e fresco rock, portando l'Italia al primo posto in questo triste 2021. Loro si chiamano Måneskin....Chi sono i Måneskin...?? Sono un gruppo musicale rock italiano formatosi a Roma nel 2016 composto dalla voce di Damiano David,dal basso di Victoria De Angelis, dalla chitarra di Thomas Raggi e dalla batteria di Ethan Torchio. Sì sono fatti conoscere nel 2017 partecipando all'undicesima edizione del programma di X Factor,anche se sono arrivati alla seconda posizione hanno firmato un contratto con la Sony Music pubblicando l'EP "Chosen".  Nell' anno 2021 hanno vinto la 71°edizione del festival di Sanremo con il brano "Zitti e buoni" e con questo brano hanno vinto la manifestazione dell'Eurovision Song cont

Lez Punk by Jo : "What a Shame Mary Jane"

Hello Punkrockers! O come direbbe il protagonista di questo articolo, Ciao Fenomeni! Oggi vi presento un cantautore degno di nota e in particolare il suo singolo appena sfornato! Classe 1994, Luca Sammartino è un musicista pop punk lodigiano che si ispira a icone come Green Day e The Struts, ma anche ai classici Elvis Presley e Chuck Berry. Fin da ragazzino è appasionato al rock 'n' roll e tutt'oggi combatte per riportarlo in vita facendosi strada tra la discutibile musica del momento. Infatti nel 2018 decide di fondare 0371 Music Press insieme al suo amico Marco "Fapo" Fapani, un ufficio stampa che si occupa di organizzazione e promozione di eventi musicali. Grazie alla sua nuova band i Fenomeni pubblica il suo fantastico singolo "What a Shame Mary Jane". Con le sue energiche melodie pop punk che sembrano essere appena uscite da un album dei Green Day, Luca ci descrive quella sensazione di solitudine che si prova quando si realizza che quei momenti tran