Passa ai contenuti principali

Intervista ai Red Roll!



La prima domanda riguarda la vostra storia con il mondo del rock, come lo avete scoperto,e come vi ci siete innamorati?

Siamo cresciuti in questo mondo! Non credo di ricordare un preciso momento in cui è scattata la scintilla! Veniamo da piccoli paesi dell'appennino bolognese; e il caso ha voluto che quando eravamo ragazzotti questo genere nella nostra zona si ascoltava tanto! Forse, per 3 di noi, prima che al rock ci siamo avvicinati alla musica punk per poi allargare il nostro mondo musicale.

Si, i primi amori sono stati Sex Pistols, Exploited, Rancid, Nofx ecc...

Com'è nata la band e da dove deriva il vostro nome?

La band è nata circa un paio di anni fa, siamo in primis 4 amici e negli anni abbiamo condiviso tanti progetti musicali in "combinazioni" diverse; in questa esatta formazione però non avevamo mai suonato! Suoniamo da sempre ma negli ultimi anni, crescendo, le nostre strade musicali si erano divise. A luglio 2018 ci fu nel nostro paese un concerto dei Nomadi e gli organizzatori chiesero a "musicisti" della zona di suonare qualcosa in apertura. Siamo nati in quella circostanza, con la sola prospettiva di fare 30 minuti di musica, non avevamo nemmeno un nome!!

Poi.... le cose sono andate diversamente e oggi siamo qui!

Il nome Red Roll, rotolo rosso,  è il nostro Red Carpet per un mondo interiore... fatto di demoni, paure, ma anche il posto più intimo e personale. 

E' la nostra porta d'ingresso ad un mondo parallelo, di evasione ... che per noi è la musica!


Abbiamo ascoltato "At the end the beggining", giudicato da noi come album capolavoro, non si può che consigliare di ascoltarlo! Come è nato questo progetto?

Innanzitutto davvero grazie! Siamo molto felici che l'album vi sia piaciuto!

Sin da dopo quel primo concerto che dicevamo prima, quando decidemmo di proseguire, il nostro primo obiettivo era quello di fare musica nostra! Prima però, per creare amalgama e iniziare a fare un poco di cassa utile per portare avanti i nostri progetti abbiamo fatto tante serate con cover!  Parallelamente le prime idee iniziavano a prendere forma!

Se dobbiamo dire un momento in cui questo disco ha davvero iniziato a prender vita è sicuramente marzo scorso, durante la quarantena!  Li sono nate quasi tutte le idee dei pezzi! Abbozzate, registrate in casa e condivise tra noi ( santo WeTransfer ;) ) poi non appena è stato di nuovo possibile, tantissima sala prove per dare una forma a tutte queste idee!

Tra noi 4 ci sono differenze stilistiche, sebbene abbiamo una base comune all'interno le sfumature sono tante e diverse. Chi è più vicino al grunge, chi ha vene metal, punk ecc... la cosa di cui siamo più felici è che pensiamo che in questo lavoro si siano amalgamate tutte queste facce... c'è la parte più vera di ognuno di noi!


Qual è il vostro gruppo preferito e perché?

Questa è una domanda difficile, come dicevamo prima abbiamo gusti con sfumature diverse. Ma se dobbiamo trovare un nome/i che ci accomunano tutti e 4 sicuramente Biffy Clyro e Foo Fighters! Innanzitutto dal punto di vista live, concerti che hanno ancora la capacità di arrivare come un pugno. Concerti dove, anche a sacrificio della perfezione tecnica, sono in grado di trasmettere un'energia fortissima, non precostruiti. E poi, specialmente dei Biffy, il fatto che sanno creare mondi diversissimi ad ogni canzone... ascoltando per la prima volta un loro album non sai mai cosa aspettarti dal pezzo dopo... ma rimanendo sempre riconoscibili e senza snaturare la loro credibilità.

Di tutti i concerti live che avete visto quale vi è rimasto più impresso e quale vi ha deluso?

Più belli: Alter Bridge, Biffy Clyro e Muse. Deluso: Nickelback

Quale sono i progetti per il vostro futuro?

In questo "strano" periodo, stiamo lavorando soprattutto per essere pronti quando tutto tornerà alla normalità! In primis sul fronte live con tour di presentazione di questo album... ci sono cose molto interessanti on the way... ma per il momento preferiamo mantenere la suspance ahah!

Poi abbiamo ripreso a scrivere nuovi pezzi....e... continuiamo a promuovere anche un aspetto parallelo alla musica ma che fa sempre parte di Red Roll: la birra!! Si perchè abbiamo una birra artigianale prodotta a nostro nome e logo: la Red Roll Beer!

Se doveste descrivere il rock con una sola canzone, quale sarebbe?

.... vi rispondiamo con una per uno ;)

Passo: Smells Like Teen Spirit dei Nirvana

Cesi: Pour Some Sugar on Me dei Def Leppard

Leo: Smells Like Teen Spirit dei Nirvana

Jon: Rebel Yell di Billy Idol

I giovani oggi sembrano essere molto meno rock che un tempo, questo non è il vostro caso! a cosa è dovuto secondo Voi?

Grazie per averci messo nella "categoria" giovani... ma forse non lo siamo più così tanto... e forse anche per questo siamo così vicini a questa musica.

Oggi per i giovani è più difficile avvicinarsi alla musica Rock....le tendenze vanno in altre direzioni... e il bisogno di adeguarsi ad esse, nell'era social, è molto forte. Per andare in altre direzioni, per uscire dal "gruppo" serve davvero tanto coraggio e determinazione! Ma prima bisogna conoscere una possibile nuova strada... ed oggi le situazioni, nel quotidiano, per poter conoscere questa musica sono davvero poche! 


Il nostro blog nasce con l'intento di far avvicinare i più giovani al magico mondo del rock, i vostri consigli?

Difficile dare consigli! Possiamo solo dirti che per noi è stato un'ancora, uno svago, un amico, una zona sicura in tantissimi momenti...

Secondo voi ci sono band che ora come ora possano essere il futuro del rock? Se si quali?

..... i Red Roll? ahahah

In un ultimo vi chiedo per Voi cosa significa la parola ROCK?

ROCK, è in primis uno stile di vita! E' un contenitore dentro al quale finiscono tanti aspetti... e la musica ne è solo uno! Per noi rock è libertà, un'assenza di barriere mentali, un viaggio verso i nostri sogni.... il poter fare ciò che ci viene in mente...-

Grazie ai Red Roll!

Commenti

Post popolari in questo blog

Intervista alla band francese i ROAH

C iao e grazie per l'intervista. Partiamo dalla fondazione della vostra band dove, quando e perché ?! Pierre :  Mio fratello (Clément Afoumado) e io (Pierre Afoumado) abbiamo fondato la band all'inizio del 2017. All'inizio del 2016, eravamo in diversi paesi, Clément era in Canada e io nel Regno Unito (Londra). Ero in un'altra band a Londra e ho deciso di avviare il mio progetto con Clément per creare qualcosa dalla nostra musica. Nel 2017 siamo tornati in Francia e abbiamo iniziato a lavorare sulla nostra musica e trovare altri musicisti. Juan Barragan, il bassista, si è unito subito dopo e successivamente nel 2018, Quentin Thevenard (voce) e Romuald Carbone (batteria) si sono uniti a noi. Juan era il compagno di classe di Clément e colleghi di Quentin e Romuald Pierre (nell'industria dei videogiochi).    Cosa ci dite della vostra ultima canzone "Old Friend"? Clément È stata scritta qualche anno fa. La canzone parla di amici che hanno preso due strade d

Lez Punk by Jo : Riot Grrrl, Bikini Kill!

Hi Punkrockers ! Dato che questo 25 novembre sarà la giornata mondiale contro la violenza sulle donne ho pensato di portarvi un articolo un po' speciale ;) Voglio parlare del movimento Riot Grrrl e delle sue principali band. Questo movimento ha origine negli anni 90 nelle zone di Washington e comprende tutte quelle punk rock band che trattavano quasi esclusivamente temi come femminismo, stupro, abusi domestici e sessismo. Pochi anni dopo la sua nascita questo nuovo entusiasmo andava spegnendosi ma comunque la sua influenza è presente sia nella cultura indie sia in alcune band di oggi. Uno dei principali gruppi delle Riot Grrrl sono le uniche Bikini Kill, coloro che hanno dato vita a questo movimento. Si formarono a Washington negli anni '90 e sono famose per lo più per loro tipica frase che ripetevano a squarciagola a ogni concerto "Girls to the front" che invitava le donne a stare sotto il palco dando loro così maggiore autorità. Sono riconosciute anche per le loro f

Wave of rock by nico.free.life : Evanescence

Buongiorno carissimi amici rockers...dopo qualche settimana...ci sono e spero che ci siate anche voi...are you ready??....in questo articolo vi farò conoscere un'altra donna dall'animo forte e dalla voce scura e profonda....chi potrà mai essere? Non datata come le altre...ma altrettanto famosa e incisiva nel suo genere....vi dice niente il nome Amy Lynn Lee Hartzler...?ma certamente che si....la bravissima vocalist e frontman degli Evanescence!!  Amy Lee classe 1981 nata a Riverside dal papà John, DJ e appassionato musicista e mamma Sara, un fratello e due sorelle. Amy è un mezzo soprano dal timbro fortemente scuro ma gestisce bene anche le note alte,cantautrice, compositrice, suona il piano, l'organo,la chitarra e l'arpa.  La sua caratteristica passione per il gotico e il vittoriano le fanno creare e gestire con abiti a tema... molto influenzata anche dallo stile del regista Tim Burton. Il gruppo degli Evanescence nasce nel 1995 dall'inc