Passa ai contenuti principali

Intervista a Tony Reed dei Mos Generator!


Partiamo dalla fondazione della vostra band dove, quando e perché ?!

Proveniamo da una città chiamata Port Orchard nello stato di Washington a circa un'ora da Seattle. Ci siamo formati nell'autunno del 2000 con l'idea di suonare musica come quella che suonavamo quando eravamo adolescenti. Per tutti gli anni '90 noi tre (io e la sezione ritmica originale) eravamo stati insieme in una band che suonava una sorta di ibrido indie-rock progressivo con molte sfumature pop. Dopo 10 anni abbiamo deciso di tornare a suonare hard rock.

Avete pubblicato molti un album, qual è il Vostro preferito?

Devo dire che è il nostro secondo album "The Late Great Planet Earth" pubblicato nel 2005. È un concept album molto oscuro che suona in realtà molto diverso dagli altri nostri dischi. Quell'album e Shadowlands sono i miei preferiti dei Mos Generator.

Come nascono le vostre canzoni?

Ci sono diversi modi. A volte, quando suono la chitarra, mi vengono in mente dei riff e poi li registro sul telefono o su un altro dispositivo. Altre volte le canzoni vengono fuori mentre stiamo provando. Registriamo molto durante le prove e poi prendo le idee e le riorganizzo in studio per costruire le canzoni. Sono un ingegnere del suono / produttore discografico di mestiere, quindi faccio queste cose ogni giorno.

Qual è l'umore del Rock nel tuo paese, ha molto seguito?

Per molti anni è stato difficile far parte di una band heavy rock. Non era uno stile musicale popolare, quindi avremmo voluto andare in Europa, dove il pubblico è aperto a diversi tipi di musica. Negli ultimi 5 o 6 anni gli Stati Uniti si sono aperti all'heavy rock, quindi abbiamo trascorso un bel po 'di tempo in tour qui. Ora ci sono più festival in stile europeo e la musica che suoniamo è accettata anche nelle città più piccole.


Raccontaci del vostro  paese e delle  origini come musicisti.

Le mie prime grandi influenze sono state i Kiss e i Black Sabbath. Ho iniziato a suonare la chitarra quando avevo 12 anni e ho formato la mia prima vera band a 14 anni. Nella mia adolescenza sono stato molto ispirato dall'hard rock e dall'heavy metal, ma alla fine dell'adolescenza stavo ascoltando altri generi di musica per soddisfare la mia curiosità. Ascoltavo hardcore punk, goth, funk / soul e rock progressivo e cercavo di aggiungere tutto questo in un formato hard rock. Non è stato facile trovare musicisti davvero bravi che fossero disposti a incrociare molti stili diversi. Negli anni ho avuto la fortuna di trovare grandi musicisti con una mentalità aperta. Quando abbiamo formato i Mos Generator nel 2000, abbiamo concordato che il nostro sound avrebbe avuto una solida base hard rock e quindi avremmo potuto aggiungere altri stili se la canzone ne avesse avuto bisogno. Abbiamo ampliato questa teoria negli ultimi 20 anni e ogni album mostra una crescita. Cerco di non essere troppo drastico aggiungendo altri stili al nostro suono heavy rock. Ho formato altre band per fare musica pura in quegli altri stili.

Qual è la tua opinione sul rock n roll? Credi sia ancora vivo?

Penso che il rock n roll sia assolutamente ancora vivo. Non morirà mai perché è vera musica dal cuore. Lo spirito è il fondamento di tutta la musica.

Il nostro blog qui in Italia cerca di fare del rock n roll la musica più ascoltata dai più giovani, avete un'opinione o un consiglio per questo?

Ogni sera dal palco urlo "Rock n Roll !!!!". questo è vero :). 

Lo faccio per ricordare alle persone che condividiamo tutti un sentimento comune che si traduce solo attraverso la vera arte e musica. Questo non può essere fabbricato e se viene perso di generazione in generazione, il mondo ne soffrirà. Sembra drammatico ma è vero.

Quali sono i momenti più belli di un vostro concerto?

Questa è una domanda a cui non posso rispondere. Ci sono così tante emozioni che entrano in ballo in un'esibizione dal vivo. A volte ottieni le migliori sensazioni dal piccolo pubblico. Mi piace entrare in contatto con le persone per cui suoniamo. Abbiamo suonato in festival molto grandi, ma trovo che mi piacciano di più gli spettacoli nei club. A volte giochiamo suoniamo sul pavimento con le persone in piedi di fronte a noi. Non ho un momento preferito di un concerto ma ce ne sono molti che non dimenticherò.

Raccontaci del tuo primo concerto.

Mia madre mi ha portato al mio primo concerto. Era Cheap Trick e Michael Schenker Group a Seattle nel 1980. Il primo concerto a cui ero DAVVERO entusiasta di andare fu Black Sabbath 1982. Avevo 13 anni ed è un'esperienza che ricorderò per sempre. Così potente!!!

Quali sono i tuoi artisti preferiti?

Black Sabbath,Rush,David Bowie,King Crimson.

Se dico rock n roll, rispondi?

Ha salvato la mia anima !!!

Vi aspettiamo in Italia!

Siamo stati molte volte in Italia. Alcuni dei nostri concerti preferiti sono stati in Italia. Avremmo dovuto essere di nuovo lì a Maggio, ma è stato cancellato. Speriamo di tornare l'anno prossimo.


------------------------------English----

Starting with your band foundation where, when and why?!

 We are from a town called Port Orchard in the state of Washington about an hour from Seattle. We formed in the fall of 2000 with the idea to play music like the kind we played when were teenagers. Throughout the 1990s the three of us (me, and the original rhythm section) had been in a band together that played a kind of progressive indie-rock hybrid with lots of pop overtones. After 10 years of doing that we decided to go back to playing hard rock.


YOU have made a lot a album, what is your prefer?

   I would have to say that it is our second album “The Late Great Planet Earth” released in 2005. It is a very dark concept album that actually sounds quite different than our other records. That album and Shadowlands are my top Mos Generator albums



How your songs born?

   There are a few different ways. Sometimes when I’m playing guitar I come up with riffs and then record them on my phone or another device. Other times the songs will come when we are at practice. We do a lot of recording at rehearsals and then I take the ideas and rearrange them in the studio to build songs. I am a recording engineer / record producer for a living so I do this stuff every day for work.




What is the mood about Rock in your country, it have a lot of following?

    For many years it was hard to be in a heavy rock band. It wasn’t a popular style of music so we would go to Europe where the audiences are open minded to different kinds of music. Over the last 5 or 6 years the United States has opened up to heavy rock so we’ve spent quite a bit of time touring here. Now there are more European style festivals and the music we play is accepted in even the smaller cities.


Tell us about your country and your origins as musicians.

   My first big influences were Kiss and Black Sabbath. I started playing guitar when I was 12 and formed my first real band when I was 14. In my teenage years I was very inspired by hard rock and heavy metal but by the end of my teens I was taking in other kinds of music to satisfy my curiosity. I was listening to hardcore punk, goth, funk/soul and progressive rock and trying to add all of that into a hard rock format. It wasn’t easy to find really good musicians that were willing to cross over some many styles. I’ve been lucky over the years to find great players that are open minded. When we formed Mos Generator in 2000, we agreed that our sound would have a solid hard rock foundation and then we could add in other styles if the song needed it. We have expanded on that theory over the last 20 years and every album shows growth. I try not to be too drastic with added other styles too our heavy rock sound. I have formed other bands to do pure music in those other styles.



How is your opinion about rock n roll? You think is still alive?

    I think rock n roll is absolutely still alive. It will never die because it is true music from the guts. It’s spirit is the foundation of all music.


Our blog here in Italy try to make rock n roll the most listened music,in the youngest people, do you have an opinion or advice for it?

   Every night from the stage I yell “Rock n Roll!!!!”. this is true :). I do it to remind people that we are all sharing a common feeling that is only translated through true art and music. This cannot be fabricated and if it is lost through generations, the world will suffer. It sounds dramatic but it’s true.


What are the Best moment in your concert?

   That is a question I cannot answer. There are so many emotions that go into a live performance. Sometimes you get the best feeling from the small audiences. I like to connect with the people we are playing for. We have played some very large festivals but I find that I like the club shows better. Sometimes we even play on the floor with the people standing directly in front of us. I don’t have a favorite moment in concert but there are many that I will not forget.


What are you prefer artist?

   My top artists are:

Black Sabbath

Rush

David Bowie

King Crimson



Tell us about your first concert.

   My mother took me to my first concert. It was Cheap Trick and Michael Schenker Group in Seattle 1980. The first concert I was REALLY excited to go to was Black Sabbath 1982. I was 13 years old and it is an experience I will always remember. So powerful!!!


If i Said rock n roll you say?

   Has saved my soul!!!


We wait you in Italy! When do you Like to come?

   We have been to Italy many times. Some our favorite concerts have been in Italy. We were supposed to be back there in May but it was cancelled. Hopefully we will return next year.


Commenti

Post popolari in questo blog

Cover! By @acarugini : L' Adagio di Albinoni

Tomaso Giovanni Albinoni è stato un compositore e violinista barocco, nacque a Venezia l’8 giugno del 1671 e vi morì il 17 Gennaio del 1751. Il suo ‘Adagio in Sol minore’ per archi e organo su due spunti tematici e su un basso numerato (Mi 26) e ribattezzato più semplicemente come ‘Adagio di Albinoni’, è in realtà una composizione del musicologo Remo Giazotto pubblicata nel 1958 dalla Ricordi. Esatto! Il famoso Adagio di Albinoni, non è di Albinoni! O meglio, non è tutta farina del suo sacco, ma andiamo per ordine… Remo Giazotto è stato un musicologo, compositore e biografo italiano ed è conosciuto soprattutto per il catalogo sistematico delle opere di Tomaso Albinoni. Durante le sue ricerche sul compositore veneziano, il musicologo trovò tra le macerie della biblioteca di Stato di Dresda, l'unica biblioteca a possedere partiture autografe albinoniane, i frammenti di un movimento lento di sonata (o di concerto) in sol minore per archi e organo. Giazotto dichiarò di aver "ricos

Waveofrock by @nico.free.life : Måneskin "chiaro di luna"

Buongiorno Rockers,allora siete pronti per questo viaggio nella musica rock Italiana...??? Questo articolo ho deciso di dedicarlo  ad una giovane ed emergente rock band italiana che ha trionfato agli Eurovision song contest con una ventata di puro  e fresco rock, portando l'Italia al primo posto in questo triste 2021. Loro si chiamano Måneskin....Chi sono i Måneskin...?? Sono un gruppo musicale rock italiano formatosi a Roma nel 2016 composto dalla voce di Damiano David,dal basso di Victoria De Angelis, dalla chitarra di Thomas Raggi e dalla batteria di Ethan Torchio. Sì sono fatti conoscere nel 2017 partecipando all'undicesima edizione del programma di X Factor,anche se sono arrivati alla seconda posizione hanno firmato un contratto con la Sony Music pubblicando l'EP "Chosen".  Nell' anno 2021 hanno vinto la 71°edizione del festival di Sanremo con il brano "Zitti e buoni" e con questo brano hanno vinto la manifestazione dell'Eurovision Song cont

Lez Punk by Jo : "What a Shame Mary Jane"

Hello Punkrockers! O come direbbe il protagonista di questo articolo, Ciao Fenomeni! Oggi vi presento un cantautore degno di nota e in particolare il suo singolo appena sfornato! Classe 1994, Luca Sammartino è un musicista pop punk lodigiano che si ispira a icone come Green Day e The Struts, ma anche ai classici Elvis Presley e Chuck Berry. Fin da ragazzino è appasionato al rock 'n' roll e tutt'oggi combatte per riportarlo in vita facendosi strada tra la discutibile musica del momento. Infatti nel 2018 decide di fondare 0371 Music Press insieme al suo amico Marco "Fapo" Fapani, un ufficio stampa che si occupa di organizzazione e promozione di eventi musicali. Grazie alla sua nuova band i Fenomeni pubblica il suo fantastico singolo "What a Shame Mary Jane". Con le sue energiche melodie pop punk che sembrano essere appena uscite da un album dei Green Day, Luca ci descrive quella sensazione di solitudine che si prova quando si realizza che quei momenti tran