Passa ai contenuti principali

Intervista a Natalie Denise Sperl dei Kill My Coquette!

Credit to Harry Zimmerman

Partiamo dalla fondazione della tua band dove, quando e perché ?

Ho messo insieme la band a Los Angeles nel 2015 dopo aver visto Mike Ness dei Social Distortion commuovere completamente una folla di migliaia di persone a uno spettacolo. Ho pensato WOW, che potenza. Come un direttore d'orchestra ha portato la folla in un viaggio sonoro e ricordo di aver detto al mio amico in quel momento: "Sto per fondare una band". Il giorno dopo ho comprato una Epiphone da 150 dollari e un amplificatore di merda e ho imparato a suonare da sola. A volte uso ancora quella chitarra .."

"The Metro" è una delle tue ultime canzoni , pensiamo sia fantastica e meriti di essere ascoltato qui in Italia!

Grazie! David Diamond della band Berlin ci ha dato una buona recensione e ha detto che la adora, quindi siamo super sollevati e felici.

Qual è l'atmosfera del Rock nel tuo paese, ha molto seguito?

Penso che l'Europa abbia più l'impulso del rock and roll rispetto agli Stati Uniti. L'hip hop ha dominato il nostro paese ma ci rifiutiamo di lasciare morire il rock n roll. Stiamo contiuando fino alla fine ..

Raccontaci del tuo paese e delle vostre origini come musicisti.

Vengo dal Midwest, dove la musica rock e pop classica viene pompata attraverso le vie respiratorie. Il mio chitarrista Adam Smith viene dall'Alaska. Ha una vasta gamma eclettica di influenze. Il bassista Mike Evans è cresciuto nella scena punk di San Francisco a East Bay, quindi tutti insieme ci fondiamo, attingiamo a diversi stili musicali per il nostro suono unico.

Credit to Harry Zimmerman

Qual è la tua opinione sul rock n roll? Pensi che sia ancora vivo?

È in un supporto vitale. Mi piace pensare al rock and roll come una citazione dell'autore americano Hunter S. Thompson. “La vita non dovrebbe essere un viaggio verso la tomba con l'intenzione di arrivare sani e salvi con un corpo grazioso e ben conservato, ma piuttosto scivolare di lato in una nuvola di fumo, completamente esaurito, completamente esausto, e proclamando ad alta voce" Wow! Che corsa! "

Il nostro blog qui in Italia cerca di fare del rock n roll la musica più ascoltata dai più giovani, hai un'opinione o un consiglio per questo?

Comprate una chitarra e un amplificatore "merdoso"e iniziate a suonare.

Quali sono i momenti più belli del tuo concerto?

Dopo in camerino. Ah!

Seriamente, i momenti migliori sono come quel Social D Show. Quando ci connettiamo con la folla o anche con una ragazza in prima fila che sente la tua musica, interpreta le tue parole che hai scritto dalla tua camera da letto come se fossero le sue e si connette a loro. Un totale sconosciuto commosso da quello che hai scritto. È magico.


Ci parli della tua carriera come artista?

Sono un attrice che ha iniziato a fare la modella. Ho lavorato a Parigi, Londra (Miss Selfridge) , Milano e Roma dove vivevo quando sono arrivata la prima volta. Mi manca l'Europa. Ho visto molti spettacoli rock lì. Era una figata. L'Italia occupa un posto speciale nel mio cuore. E poi.. La pizza!

Alla fine mi sono trasferita a Hollywood, dove ho recitato in spot pubblicitari, programmi TV e film. Il mio ultimo film "Mank" è stato appena nominato per 6 Golden Globe!

È difficile ottenere un lavoro di recitazione. Non conoscevo nessuno quando sono arrivata qui, ho dovuto aprirmi la strada con artigli, sudore di sangue e lacrime. Ero stanca di aspettare ed è stato allora che ho fondato una band. Gli attori Juliette Lewis (Juliette Lewis & The Licks) e Jared Leto (30 Seconds to Mars) hanno avuto successo in entrambi. Perché io non posso?

Credit to Harry Zimmerman

Raccontaci del tuo primo concerto.

Bob Dylan nel Minnesota. Sarò onesta: ero annoiata ma ero un bambina quindi ... ora ovviamente capisco la sua musica e sono un fan devoto.

Se dicessi rock n roll, dici?

Quando e dove.

Ti aspettiamo in Italia!

Adesso siamo all'aeroporto. Ti scriverò quando atterreremo. Ah ah!

Spero presto, mi piacerebbe tornare!

----------------------English Version----

Hi and thanks for the interview.

Starting with your band foundation where, when and why?!

I put the band together in Los Angeles in 2015 after watching Mike Ness of Social Distortion completely move a crowd of thousands at a show. I thought Wow, That’s powerful. Like a conductor he took the crowd on a sonic journey that I remember saying to my friend right then and there, “I’m gonna start a band.” The next day I bought a $150 Epiphone and shitty amp and taught myself to play. I still sometimes use that guitar.. 


What about your last Song "The Metro" ? , we think is amazing and it deserve to be listen here in Italy! 

Thanks! David Diamond of the band Berlin gave us a good review and said he loves it so we’re super relieved and happy. 


What is the mood about Rock in your country, it have a lot of following?

I think Europe has its pulse on rock and roll more than the States. Hip hop has dominated our country but we refuse to let rock N roll die. We’re going til the end.. 


Tell us about your country and your origins as musicians.

I’m from the Midwest, where classic rock and pop music are pumped through the airways. My guitarist Adam Smith comes from Alaska. He has an eclectic range of influences. Bassist Mike Evans grew up in the East Bay San Francisco punk scene so all together as one, we tap into different music styles for our unique sound. 


How is your opinion about rock n roll? You think is still alive?

It’s on life support. I like to think of rock and roll like a quote from American author Hunter S. Thompson. “Life should not be a journey to the grave with the intention of arriving safely in a pretty and well preserved body, but rather to skid in broadside in a cloud of smoke, thoroughly used up, totally worn out, and loudly proclaiming "Wow! What a Ride!“


Our blog here in Italy try to make rock n roll the most listened music,in the youngest people, do you have an opinion or advice for it? 

Buy a guitar and shitty amp and start playing.


What are the Best moment in your concert? 

After in the dressing room. Ha!

Seriously, the best moments are like that Social D Show. When we connect with the crowd or even one girl in the first row who’s feeling your music, interpreting your words you wrote from your bedroom as her own, and connecting to them. A total stranger moved by what you wrote. It’s magic. 

Can you tell us about your career as an artist?

I’m an actress who got my start in modeling. I worked in Paris, London (I was Miss Selfridge) and Milan and Rome where I lived when I first got there. I miss Europe. I saw a lot of rock shows there. It was a ball. Italy holds a special place in my heart. The pizza! 

I eventually moved to Hollywood where I’ve been in commercials, TV shows and movies. My latest film “Mank” has just been nominated for 6 Golden Globe awards! 

Its hard to get acting work. I didn’t know anyone when I got here, I’ve had to claw my way in ,blood sweat and tears. I was tired of waiting around and that’s when I started a band. Actors Juliette Lewis (Juliette Lewis & The Licks) and Jared Leto (30 Seconds to Mars) have been successful doing both. Why can’t I?


Tell us about your first concert. 

Bob Dylan in Minnesota. I’ll be honest: I was bored but I was a kid so... now of course I understand his music and am a devoted fan. 


If i Said rock n roll you say? 

When and where. 


We wait you in Italy! When do you Like to come? 

We’re at the airport now. I’ll text you when we land. Ha! 

Hopefully soon, I’d love to go back! 

Commenti

Post popolari in questo blog

Intervistiamo i Reasons Behind!

Ciao, innanzitutto grazie per concederci questa intervista. Iniziamo. La prima domanda riguarda la vostra storia con il mondo del rock, come lo avete scoperto,e come vi ci siete innamorati? Considerato che l’età dei membri della band varia parecchio, la risposta a questa domanda non può essere univoca, perché ciascuno di noi ha vissuto una fase diversa della continua evoluzione del rock, anche se magari solo per qualche anno. Il nostro chitarrista Gabriele, ad esempio, è degli anni 80 e ha vissuto il periodo in cui il video musicaleè diventato mainstream, scoprendo band come Europe, Queen o anche Bon Jovi. Michele (il bassista) fa parte di una famiglia in cui non è il solo musicista, quindi la musica lo ha accompagnato fin dalla tenera età, mentre per il nostro batterista Andrea la cosa è stata un po’ più di stomaco, visto che comprò il suo primo CD degli Iron Maiden perché attirato dalla copertina. Elisa è invece un caso un po’ più particolare, essendosi avvicinata al mondo del rock/m

ELL'nRock la nuova rubrica di Elena Strizzolo

Elena Strizzolo: la rockmodel che sta facendo impazzire i social... Vantando un seguito di oltre 50mila followers totali tra Facebook e Instagram, nei quali è molto seguita e stimata proprio per la sua genuinità, schiettezza e determinazione.  Nata in Veneto da mamma veneta e papà friulano, Elena è da sempre appassionatissima di musica rock, e vanta esperienze artistiche nel campo musicale come speaker radiofonica, fotomodella InkModel/ Rockmodel/Bikermodel, influencer per brand di abbigliamento, presentatrice di concerti rock e metal, programmi TV, ballerina, promoter e supporter di importanti eventi nazionali ed internazionali, inoltre ha lavorato anche come commessa di merchandise rock a Londra e il suo sogno è quello di poter unire la sua grande passione per la musica rock ad una vera e propria professione e farne di essa un lavoro a tutti gli effetti.  Elena inoltre ha da poco ultimato il corso per diventare dj e dj producer ed è pronta ad affacciarsi a questa

Lez Punk by Jo : Riot Grrrl, Bikini Kill!

Hi Punkrockers ! Dato che questo 25 novembre sarà la giornata mondiale contro la violenza sulle donne ho pensato di portarvi un articolo un po' speciale ;) Voglio parlare del movimento Riot Grrrl e delle sue principali band. Questo movimento ha origine negli anni 90 nelle zone di Washington e comprende tutte quelle punk rock band che trattavano quasi esclusivamente temi come femminismo, stupro, abusi domestici e sessismo. Pochi anni dopo la sua nascita questo nuovo entusiasmo andava spegnendosi ma comunque la sua influenza è presente sia nella cultura indie sia in alcune band di oggi. Uno dei principali gruppi delle Riot Grrrl sono le uniche Bikini Kill, coloro che hanno dato vita a questo movimento. Si formarono a Washington negli anni '90 e sono famose per lo più per loro tipica frase che ripetevano a squarciagola a ogni concerto "Girls to the front" che invitava le donne a stare sotto il palco dando loro così maggiore autorità. Sono riconosciute anche per le loro f