Passa ai contenuti principali

LaRagazza Rock/@lara_gabba: Hey Hey I wanna be a ROCKSTAR


Breve guida d’ispirazione per diventarlo.

Buongiorno Caro Popolo ROCK,

vi siete mai posti la domanda che cos’è il rock?

Non è solo un ascoltare quel tipo di musica o andare ai concerti.

E’ molto di più.

Sono convinta che ognuno di noi abbia un lato rock, magari nascosto sotto una bella giacca e cravatta o sotto ad un tailleur. Io per esempio, in ufficio, nascondo molto bene la mia rock&roll soul e Vi scrivo questo pezzo!

Secondo me è uno stile di vita, è un dare una impronta a ciò che si fa in modo da lasciare il segno. Sempre rispettando i propri principi ed obiettivi personali.

E’ quello sprint che ti fa prendere una decisione. Ma questa è la mia personalissima visione.


Qui vi propongo cosa è il rock per i più grandi, per le rockstar.

Per chi ne è stato così fortemente convinto fin da piccolo da farne la propria missione di vita.

Parto dai Green Day dove il cantante Billie Joe Armstrong esprime: “il rock è come l’aria che respiro, è il sangue che scorre nelle mie vene e mi tiene vivo. Il rock and roll è la mia educazione”.

In effetti, se ascoltate i loro album, soprattutto i primi, come Dookie (1994), Insomniac (1995) oppure

American Idiot (2004) vi potete rendere conto di come venga espresso il loro concetto di educazione adessere rock attraverso i testi delle loro canzoni che spaziano sui più svariati temi: personali, artistici e culturali...anche politici se pensiamo al brano omonimo dell’album, American Idiot.

Se pensiamo a che cosa sia il rock, il messaggio più incisivo lo esprime Dave Grohl, frontman dei FooFighters (ex batterista dei Nirvana) “ci saranno sempre delle band che fanno rock, ci sarà sempre la musica rock, ci saranno sempre dei ragazzini che suonano musica rock.

Non devi guardare il poster sul muro e pensare – io non lo posso fare – dovresti guardare quel poster sul muro e pensare FARO’ PROPRIO QUELLO”.

Per questo mi viene in mente la loro canzone “My Hero” contenuta nell’album “The colour and the shape” dove Dave descrive cosa provava quando non era ancora una celebrità:

“Questo è il mio modo di dire che quando ero giovane, non avevo grandi eroi del rock...I miei eroi erano persone normali e le persone per cui ho molto rispetto sono solo persone comuni – persone su cui poter contare”.

Ora direi, Dear Dave, che hai più che raggiunto i tuoi obiettivi e sei di ispirazione per tutti noi!


Per il batterista dei Ramones: Marky Ramone: “il rock è esprimere sé stessi, non conta quello che fai puoi essere tutto ciò che vuoi. Il rock sarà sempre la tua guida”.

So...., Hey! Ho! Let’s go! Sto citando la canzone “Blitzkrieg Bop” singolo di debutto della band, che ancora oggi occupa il 92o posto nella classifica delle 500 migliori canzoni di tutti i tempi della rivista Rolling Stone.


L’attuale Rock Ambassador di Virgin Radio, Alice Cooper afferma: “sono una rockstar perchè sono nato con il rock nella testa, uno stile di vita, qualcosa in cui credo ed in cui ho sempre creduto. Il rock non mi ha mai stancato. I believe in rock!”.


La canzone: “Hey Hey, I wanna be a ROCKSTAR”, è lo stereotipo comune quando si pensa agli sfarzi ed agli eccessi delle rockstar. Chi sogna una vita da Rockstar può immaginarsi una vita piena di lusso e senza rinunce, cose che invece a noi comuni mortali tocca affrontare quotidianamente.

Ma nella canzone citata, contenuta nell’album “All the right reasons”(2005), i Nickelback, raccontano in maniera esplicita il concetto dell’espressione tipica legata a questo mondo: sex, drugs and rock&roll.


Un film inerente a ciò di cui stiamo parlando, è Rock Star, del 2001 con Jennifer Aniston e Mark Wahlberg (prodotto da George Clooney) che racconta bene tutto questo mondo, anche se nel film c’è una prevalenza di canzoni heavy metal.


Si può essere d’accordo o meno con questa visione, ognuno della propria esistenza è libero di farne ciò che gli pare, siamo liberi di scegliere, di per sé questa idea è già molto rock!!!

Ora tocca a VOI, prendere ispirazione da chi vi più vi piace e dare alle Vostre giornate una svolta diversa;

NO EXCUSES!

Vi rifaccio la domanda MA stavolta più intima: cos’è il rock per TE?

Scrivete qui nei commenti,

se volete taggate me e @lezrockblog (che ringrazio con un mega abbraccio) su instagram con un post, una stories o una canzone!


#stayrock!

@lara_gabba / LaRagazza Rock


BIO LARA GABBA:

Ciao Rockers!

Sono una Ragazza Rock,

una comune mortale, con la passione per la musica “pesante”.

Se vuoi delle buone Rock Vibes seguimi su Instagram nelle Stories al Lunedì e Venerdì.

Trovi le R.V. passate nelle storie in evidenza!

Per qualsiasi altra info contattami in DM.

Grazie


Nota dall’autore: i pareri espressi sono stati presi e citati dalle fonti descritte, ogni altro parere è dell’autore.

Fonti :

https://notiziemusica.it/le-migliori-canzoni-di-dave-grohl-con-i-foo-fighters/news/

https://www.virginradio.it/video/video/244801/dave-grohl-e-il-rock-ambassador-di-virgin-radio-guarda-il-

suo-messaggio.html

Commenti

  1. Per me il rock è gioie e dolori, ma come per le donne e i motori non si può non amarlo. Grazie a Lara Gabba , la ragazza rock che mi ha offerto questo bello ed interessante articolo , tra l'altro accompagnato da due bellissimi brani😘

    RispondiElimina
  2. DONNE, ROCK E MOTORI...tre grandi piaceri della vita, che a volte a seconda delle vite di ognuno di noi si possono trasformare in grandi dolori o cose per cui si perde la testa!
    Ti ringrazio per il commento,
    ..mi hai dato uno spunto per un prossimo articolo...chissa'!?!?
    Grazie , un saluto rock da Lara, #LaRagazzadelRock #stayrock

    RispondiElimina
  3. Brava Lara! Bell’articolo! Il rock è la mia ragione di vita. Il Rock non ha vie di mezzo , e per cui mi rappresenta!

    RispondiElimina
  4. Brava Lara! Bell’articolo! Il rock è la mia ragione di vita. Il Rock non ha vie di mezzo , e per cui mi rappresenta!

    RispondiElimina
  5. Brava Lara! Bell’articolo! Il rock è la mia ragione di vita. Il Rock non ha vie di mezzo , e per cui mi rappresenta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hi Damiano!
      E' davvero bello leggere questa tua "confessione"!
      Sono parole che si possono sentire ancora di più per i musicisti rockers come te, soprattutto! Congratulazioni a te!
      Ti ringrazio per i complimenti e per aver commentato!
      #LaRagazzadelRock
      #stayrock🤟🎸

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Intervistiamo i Reasons Behind!

Ciao, innanzitutto grazie per concederci questa intervista. Iniziamo. La prima domanda riguarda la vostra storia con il mondo del rock, come lo avete scoperto,e come vi ci siete innamorati? Considerato che l’età dei membri della band varia parecchio, la risposta a questa domanda non può essere univoca, perché ciascuno di noi ha vissuto una fase diversa della continua evoluzione del rock, anche se magari solo per qualche anno. Il nostro chitarrista Gabriele, ad esempio, è degli anni 80 e ha vissuto il periodo in cui il video musicaleè diventato mainstream, scoprendo band come Europe, Queen o anche Bon Jovi. Michele (il bassista) fa parte di una famiglia in cui non è il solo musicista, quindi la musica lo ha accompagnato fin dalla tenera età, mentre per il nostro batterista Andrea la cosa è stata un po’ più di stomaco, visto che comprò il suo primo CD degli Iron Maiden perché attirato dalla copertina. Elisa è invece un caso un po’ più particolare, essendosi avvicinata al mondo del rock/m

ELL'nRock la nuova rubrica di Elena Strizzolo

Elena Strizzolo: la rockmodel che sta facendo impazzire i social... Vantando un seguito di oltre 50mila followers totali tra Facebook e Instagram, nei quali è molto seguita e stimata proprio per la sua genuinità, schiettezza e determinazione.  Nata in Veneto da mamma veneta e papà friulano, Elena è da sempre appassionatissima di musica rock, e vanta esperienze artistiche nel campo musicale come speaker radiofonica, fotomodella InkModel/ Rockmodel/Bikermodel, influencer per brand di abbigliamento, presentatrice di concerti rock e metal, programmi TV, ballerina, promoter e supporter di importanti eventi nazionali ed internazionali, inoltre ha lavorato anche come commessa di merchandise rock a Londra e il suo sogno è quello di poter unire la sua grande passione per la musica rock ad una vera e propria professione e farne di essa un lavoro a tutti gli effetti.  Elena inoltre ha da poco ultimato il corso per diventare dj e dj producer ed è pronta ad affacciarsi a questa

Lez Punk by Jo : Riot Grrrl, Bikini Kill!

Hi Punkrockers ! Dato che questo 25 novembre sarà la giornata mondiale contro la violenza sulle donne ho pensato di portarvi un articolo un po' speciale ;) Voglio parlare del movimento Riot Grrrl e delle sue principali band. Questo movimento ha origine negli anni 90 nelle zone di Washington e comprende tutte quelle punk rock band che trattavano quasi esclusivamente temi come femminismo, stupro, abusi domestici e sessismo. Pochi anni dopo la sua nascita questo nuovo entusiasmo andava spegnendosi ma comunque la sua influenza è presente sia nella cultura indie sia in alcune band di oggi. Uno dei principali gruppi delle Riot Grrrl sono le uniche Bikini Kill, coloro che hanno dato vita a questo movimento. Si formarono a Washington negli anni '90 e sono famose per lo più per loro tipica frase che ripetevano a squarciagola a ogni concerto "Girls to the front" che invitava le donne a stare sotto il palco dando loro così maggiore autorità. Sono riconosciute anche per le loro f