Passa ai contenuti principali

Wave Of Rock by@nico.free.life : Elton John

Buongiorno amici Rockers e ben ritrovati per questo nuovo articolo con il nostro appuntamento del venerdì su Wave of Rock!

 Oggi mi ha ispirato tantissimo un grande artista britannico  detto "genio del pianoforte"...sto parlando di Reginald Kenneth Dwight... Sir Elton Hercules John nato a Pinner nel Middlesex Regno Unito il 25 marzo 1947. 

Elton è cresciuto con un infanzia difficile dato il turbolento rapporto con il padre che purtroppo essendo timido lo ha  abbastanza devastato . 

A ventuno anni Reginald,con la musica classica nel cuore e  affiancato ormai da anni  da Bernie Taupin il paroliere di tutte le canzoni proseguono nella loro carriera artistica e di lì a pochi anni il ragazzo schivo avrebbe lasciato il posto al rutilante e coloratissimo pianista ,capace di infiammare stadi interi con la sua colorata personalità e le sue pazze acrobazie al suo amato piano. 


Il nostro  Elton imparò a suonare il pianoforte a 3 anni ad orecchio e  dotato di una voce irripetibile e spontanea a 11 anni vinse una borsa di studio che lo fece accedere alla prestigiosa Royal Academy of Music  di Londra. Comincia così la sua gavetta in una band Londinese i Blueslogy poi da qui avrebbe cambiato il suo nome in Elton John, ispirato a John Lennon e avrebbe tentato la carriera da solista. 

Elton un connubio tra talento artistico, travestimenti inverosimili, invenzioni scenografiche ma soprattutto alle sue assurde montature di occhiali che tuttora continua a collezionare. Anno 1976  Elton in una intervista a Rolling Stone dichiarò al mondo la sua omosessualità suscitando molto scalpore e negli anni'80 cominciò ad eccedere con alcol e droghe.

Anno 1985 partecipò al live Aid con anche il suo grande amico Freddie Mercury dei Queen. Nell'86 gli venne asportato un tumore alla gola apportando cambiamenti alla sua voce per sempre. 


La sua carriera ne ha viste di tutti i colori dall'inscenare un finto matrimonio con una donna alla tossico dipendenza, bulimia e alcolista ,alla partecipazione al Freddie Mercury Tribute nel 1992 ,ha pianto Versace e cantato ai funerali di lady Diana,nominato poi baronetto dalla Regina d'Inghilterra. 

Poi negli anni'90 la sua follia artistica s'è placata e con lei anche i suoi brani, diventando un personaggio mondano. I suoi massimi capolavori restano "Elton John","tumbleweed connection" anno 1970, "madman across the water" anno 1971,"honky chateau" anno 1972, "goodbye Yellow brick road" anno 1973 ,"captain fantastic & the brown dirt cowboy" anno 1975 e "Blue moves" anno 1976. 


Nel 2005 sposa David Furnish .Forse è bello ricordare la grandezza di un impacciato musicista con la copertina dell'Album "Captain fantastic...."un  Elton John sorridente insieme al suo compagno di vita più reale ...il pianoforte.!! sono lieta di farvi conoscere più approfonditamente la vita dei più grandi musicisti ,vite piene di pazzia e di curiosità in questi miei articoli,un saluto dalla vostra Nico.free.life sempre eternamente rock 🤟

Commenti

Post popolari in questo blog

NUOVA RUBRICA! School of Lez Rock By Silvietta Rock : Lettera A come Appetite for destruction

Hello Kids! Inizia qui una nuova rubrica..SCHOOL OF LEZ ROCK 🤘  Io sono SilviettaRock e per qualche settimana vi portero' a fare un giro tra gli album che hanno fatto la storia del rock e della musica in generale.. Sara' una gita nell'ABC dei suoni quindi..preparate lo zaino,infilateci il vostro spirito ribelle e..HORNS UP 🤘 Si parte! Aprite il sussidiario alla pagina A..oggi la vostra Teacher vi parlera' di un album che ha rivoluzionato la fine degli anni '80 ed in senso stretto anche il gusto musicale di chi fino ad allora in camera appendeva i poster di Madonna e Duran Duran.  A come APPETITE FOR DESTRUCTION , ed A come Axl Rose, il co-fondatore  e leader dei Guns'n'Roses, 5 simpatici ragazzi che si affacciano sulla scena losangelina con i capelli cotonati e sporchi, gli occhi semichiusi e la propensione all'eccesso come nella migliore tradizione punk. Axl,Slash,Izzy, Duff e Steven in realta' non sono nuovi al mondo musicale..Hanno gia' pubb

School of Lez Rock by SilviettaRock: THE FINAL COUNTDOWN

 Buon sabato ragazzi! Anche questa settimana la scuola del rock apre i battenti straordinariamente nel weekend, ma questa Teacher sgangherata che state imparando a conoscere lettera dopo lettera, non vi lascia senza lezioncina..Oggi il mood sara' nostalgico, e ben si accorda con l'arrivo dell'autunno..I piu' "anziani" tra di voi sanno bene cio' di cui sto parlando..ed i piu' giovani impareranno a capirlo tra le righe..Quindi partiamo, fazzoletti alla mano.. Lettera F THE FINAL COUNTDOWN degli Europe. Se come me siete stati adolescenti o ragazzini negli anni '80, in questo preciso istante state gia' canticchiando..Ma andiamo con ordine..Chi sono gli Europe? Nel 1985 gli Europe sono una band svedese di belle speranze che ha all'attivo gia' un paio di album..ed anche un paio di nomi prima di approdare all'ultimo conosciuto. Dallo sfortunato WC ( ok..dai..siete svedesi..ma lo dovevate capire da soli che non era questo il nome migliore p

LaRagazza del Rock ALLA SCOPERTA DEI LUOGHI DEL ROCK!

Ciao Amici Rockettari,  eccomi ancora qui, stavolta vi porto a spasso con me! Parliamo di luoghi “ROCK”. Possono essere concerti, stadi, strade o Hotel, poco importa… vengono ricordati nell’immaginario collettivo  poiché è successo qualcosa di veramente sensazionale e che ha cambiato la storia. In attesa di poter riprendere a viaggiare normalmente, di essere liberi di prendere un aereo per finire chissà dove, facciamoci un bel tour nei luoghi più famosi del rock! Questo è l’itinerario: per rendere giustizia rechiamoci in primis dove è nato il genere:  STATI UNITI D’AMERICA:  OHIO – CLEVELAND : il Rock & Roll Hall of Fame è un museo alla memoria dei più importanti artisti e  personalità della musica: Elvis Presley, Jerry Lee Lewis, Buddy Holly, Chuck Berry….  Tra le mostre temporanee vi cito alcuni degli artisti meglio rappresentati come Elvis Presley, The Who, John, Lennon, U2, Bob Dylan, The Clash. Per prendere un po’ di sole, ci spostiamo in CALIFORNIA – EL CERRITO: La “Metallima